News in tempo reale

Firmati i contratti di solidarietà alla Saes di Avezzano per 210 lavoratori, azienda salva

Avezzano. Sono stati firmati i contratti di solidarietà per la Saes. Questa volta in ballo c’era il destino di 210 dipendenti che, con l’accordo siglato, potranno continuare a lavorare sottoscrivendo i contratti di solidarietà con una riduzione di orario e il mantenimento del livello contributivo che garantirà il lavoro per altri due anni, prorogabili. A partire dal 1° settembre, infatti, i dipendenti della Saes Advanced Technologies spa di Avezzano presteranno servizio con una riduzione che si differenzierà a seconda del grado di saturazione delle attività dei vari reparti di appartenenza, tenendo conto delle esigenze tecniche, organizzative e produttive, nonché del grado di fungibilità dei singoli lavoratori. L’azienda si impegnerà a mantenere il livello occupazionale, tramite gli investimenti nel campo della ricerca, migliorando la propria capacità competitiva. “La Provincia dell’Aquila, stamattina, è stata nuovamente il punto d’incontro determinante tra sindacati e vertici aziendali”, ha dichiarato l’assessore alle politiche del lavoro, Claudio Tonelli, “un altro risultato che l’Amministrazione provinciale Del Corvo mette a segno nella sua veste di intermediario per il bene del territorio, delle sue risorse e dei suoi cittadini. Un ringraziamento particolare al rappresentante legale della Saes Cesare De Cesare che ha saputo tenere alta l’attenzione sul sito di Avezzano agli occhi dei vertici internazionali, scongiurando il depauperamento di una delle aziende più importanti della Marsica, che avrebbe portato conseguenze dannose per l’intera provincia dell’Aquila e per l’Abruzzo”.