News in tempo reale

Fede e vita reale, dal vecchio a nuovo Testamento. Lectio magistralis di Molinari a Carsoli

Carsoli. Nella suggestiva cornice della chiesa parrocchiale di Santa Vittoria si è svolto l’incontro con monsignor Giuseppe Molinari, arcivescovo emerito metropolita dell’Aquila, con i rappresentanti delle confraternite della forania.
Dopo una accogliente presentazione del parroco don Enzo Massotti, monsignor Molinari ha rivolto un caloroso saluto alle confraternite, ed è subito entrato nel vivo delle argomentazioni.
Potremmo definire l’intervento di  Molinari una vera e propria “lectio magistralis”, che ha catturato l’attenzione dei numerosi partecipanti. Tra il pubblico oltre alle confraternite anche molti fedeli.???????????????????????????????
L’arcivescovo con il suo carisma ha toccato importanti cardini della fede religiosa e la loro applicazione alla vita quotidiana, alternando concetti di alta riflessione anche con la narrazione di simpatici fatti accaduti.
I concetti sono stati espressi con una similitudine dei fatti biblici rapportati talvolta alla vita reale, quella di tutti i giorni. Monsignor Molinari ha parlato di Abramo, di Sant’Agostino, di Israele, ed una riflessione particolare è stata da lui dedicata al Credo.
“Per noi cristiani”,  ha affermato l’arcivescovo nel corso del suo intervento, “il Credo dovrebbe poter raccontare tutte le meraviglie che ha fatto il Signore per noi, troppo spesso recitiamo questa preghiera in maniera troppo meccanica”. Un invito dunque ad una preghiera ragionata, di riflessione e di approfondimento.???????????????????????????????
Molinari ha poi parlato del cammino di fede, che purtroppo non è sempre tutto liscio, citando a tal proposito la grande prova che venne richiesta ad Abramo per il suo unico figlio Isacco.
Le confraternite intervenute non erano vestite con le loro tuniche e mantelline, tutti erano in abiti civili, e l’incontro ha avuto quindi una forte caratterizzazione di riflessione.
“E’ stato un appuntamento importante – ha affermato Giuseppe Simeoni priore della Confraternita di San Berardo in Colli di Monte Bove – nel quale ci è stato dato modo di ragionare e riflettere su determinati punti della nostra fede. La testimonianza delle confraternite e’ importante, speriamo ci siano in futuro altre occasioni come questa, che consentono l’integrazione tra i vari confratelli e confraternite”. A Colli di Monte Bove in particolare ci sono tre confraternite che operano da sempre nelle varie attività. Nella Parrocchia di Carsoli, la confraternita del S.S. Sacramento è stata reistituita qualche anno fa, dopo anni di assenza. Il priore attuale di Carsoli è Carlo di Giovanni. Daniele Imperiale