News in tempo reale

“Fallimento della maggioranza”, l’opposizione interviene dopo le dimissioni di Piccone

Celano. Dopo le dimissioni del sindaco Filippo Piccone, l’opposizione incalza e canta vittoria e in una conferenza stampa all’hotel Lory di Celano parlano di “fallimento” dell’amministrazione e del sindaco. “Al di là delle motivazioni riportate nella comunicazione”, hanno sottolineato i consiglieri di minoranza presenti alla conferenza Carlo Cantelmi, Giuseppe Cleofe, Antonello Di Stefano, Nazareno Tiberi, Calvino Cotturone, Angelo Ciaccia e Daniele Bombacino, “è evidente ormai a tutti che questo Sindaco e la sua maggioranza non hanno più i presupposti e i numeri per governare la nostra città. Le ultime eclatanti questioni che il Gruppo Consiliare di opposizione ha portato all’attenzione dell’opinione pubblica hanno finito di accentuare i precari equilibri della maggioranza. Queste dimissioni sono un fatto di enorme rilevanza, non solo per Celano. Ricordiamo che il Sindaco dimissionario è anche Senatore della Repubblica nonché Coordinatore Regionale del PdL. È utile ricordare che noi Consiglieri di opposizione da più di un anno facciamo rilevare che questo Sindaco non ha più i numeri per governare. Per tutto l’anno 2011 abbiamo partecipato a Consigli Comunali in seconda convocazione per l’assenza dei Consiglieri di maggioranza e da novembre 2011 non si riesce a svolgere un Consiglio Comunale. Il Sindaco Piccone, al di là dei suoi proclami faraonici e delle promesse mai mantenute, ha miseramente fallito”. Celano è stata negli ultimi anni, purtroppo, una città male amministrata, abbandonata a se stessa. I problemi sono tutti irrisolti, le tasse hanno raggiunto i massimi livelli, la riconversione dell’ex-zuccherificio è un miraggio così come pure le questioni legate all’occupazione, alla sicurezza, all’ammodernamento dei servizi e dei quartieri. A ciò si aggiunge la totale assenza di trasparenza nella gestione della macchina amministrativa. Alla fine tutti i nodi sono venuti al pettine e questa maggioranza si è dimostrata incapace di amministrare una città come Celano. Oggi più che mai ci tocca constatare con rammarico che la nostra città ha perso un’altra importante occasione e che la nostra proposta poteva offrire ben altre opportunità di crescita per Celano. Una cosa è certa che queste dimissioni, al di là delle scelte che il Sindaco farà nei prossimi 20 giorni, hanno certificato una realtà che è sotto gli occhi di tutti: questa maggioranza non è più nelle condizioni di governare Celano”.