News in tempo reale

Vertice tra sottosegretario Migliore e avvocati sul futuro del tribunale. De Angelis: bisogna uscire dalla precarietà

Avezzano. Una full immersion con gli avvocati del foro di Avezzano per parlare della riorganizzazione della giustizia in città. Faccia faccia tra l’onorevole Gennaro Migliore, sottosegretario alla Giustizia, e i rappresentanti del foro riuniti in Tribunale, nella sala Cassinelli. All’incontro ha preso parte anche il sindaco di Avezzano, Gabriele De Angelis. Nel vertice, alla presenza di Franco Colucci, presidente dell’ordine degli avvocati, e Michele Fina, collaboratore del ministro della giustizia, si è discusso a lungo sul futuro del tribunale di Avezzano che da anni è sul filo del rasoio. Subito dopo il confronto e l’incontro con i giovani avvocati della città ci si è spostati in Comune dove il sindaco De Angelis ha ribadito a Migliore quanto già affermato nei giorni scorsi nell’incontro avuto con il presidente dell’ordine degli avvocati, Colucci, e ha manifestato “la necessità di uscire dalla precarietà. Va bene la proroga – ha sottolineato il primo cittadino – ma dobbiamo uscire dall’incertezza senza indugiare, perché il tribunale di Avezzano ha una valenza strategica fondamentale per la Marsica, per i numeri e l’importanza che ha nel panorama abruzzese”.

 

L’auspicio è quello di trovare una sintesi con le altre amministrazioni comunali che ospitano tribunali e presentare una proposta condivisa, che troverebbe accoglienza da parte del ministero. “Il sottosegretario”, ha concluso noto il sindaco, “ha manifestato la sua disponibilità ad esaminare le nostre proposte e sarà mia premura raccordarmi in tempi stretti con gli altri sindaci. Migliore, del resto, ha ben compreso che il contesto attuale è ben diverso da quello in cui è stata decisa la soppressione del tribunale di Avezzano e ha garantito la sua attenzione al problema”.