News in tempo reale

Estorsione ai clienti, accusato un avvocato di Avezzano e rinviato a giudizio

Avezzano. E’ accusato di tentata estorsione aggravata e appropriazione indebita nei confronti di alcuni clienti. l’ avvocato Gaetano Paluzzi, 52 anni, di Avezzano, è stato rinviato a giudizio dal Gip del Tribunale di Avezzano, Maria Proia. La parte civile è difesa dall’avvocato Antonio Iannucci. La vicenda è avvenuta nei mesi scorsi e dopo la denuncia delle vittime la Procura di Avezzano ha chiesto il rinvio a giudizio e il Gip ha fissato l’udienza per il primo luglio 2015 davanti al giudice del Tribunale di Avezzano, Stefano Venturini. tribunale di AvezzanoLe vittime, secondo l’ipotesi accusatoria, avevano nominato per un contenzioso l’avvocato indagato ma dopo alcuni mesi si erano rese conto che le cose non andavano avanti al Tribunale nonostante avessero pagato regolari parcelle. E così hanno chiesto all’avvocato di restituire tutta la documentazione perché non erano soddisfatti di come stessero andando le cose. Nonostante avessero tentato in tutti i modi di avere un incontro con il legale, anche tramite il nuovo avvocato di fiducia Antonio Iannucci, lo stesso si sarebbe rifiutato di incontrare le vittime giustificandosi con continui impegni di lavoro. Sembra che dopo ripetute pressioni i clienti avessero ottenuto l’incontro allo studio dell’indagato che per la restituzione di tutta la documentazione avrebbe preteso addirittura l’intestazione di una villa. Le vittime stanche dell’atteggiamento del 52enne si sono rivolte alle forze dell’ordine denunciando l’accaduto. Il 17 gennaio scorso l’avvocato è stato arrestato, mentre teneva un’udienza in tribunale, per truffa, appropriazione indebita e falso privato in atto pubblico.