The news is by your side.

Ennesimi furti a Celano, Cotturone attacca i politici locali: la sicurezza sta diventando ormai un optional

Celano. Ennesimi furti a Celano, cresce il problema sicurezza in città. Sulla vicenda è intervenuto anche il segretario del Pd Calvino Cotturone che ha attaccato partiti e politicanti locali “sempre assenti e disinteressati, ora in cerca di voti”. “Sono ormai anni che chiediamo l’intervento da parte dell’amministrazione comunale”, ha commentato Cotturone, “torno a ripetere che bisogna istallare delle telecamere di video-sorveglianza nelle strade di accesso a Celano e non solo, di attivare servizi notturni da parte della polizia locale, di prendere provvedimenti per interi quartieri completamenti abbandonati alle più svariate illegalità, ma al menefreghismo non c’è fine. Anzi! Addirittura la faccia tosta di proporsi a nuove elezioni, di sostenere tematiche politiche che per Celano non hanno mai affrontato.

Per non parlare dei rappresentanti di quei partiti, M5Stelle e Lega, continua Cotturone, che si nascondono e  non prendendo mai posizione sulla politica locale, provando a tenere il piede dentro a più scarpe cercano di non esporsi più di tanto per evitare di perdere qualche promessa. Disinteressati ai problemi della legalità e della sicurezza cittadina, ma potrei anche ricordare i quartieri abbandonati a se stessi, i posti di lavoro, o ancora le indagini che travolgono in lungo ed in largo il nostro comune.

A loro vorrei chiedere: se non siete stati liberi di intervenire su questi temi cavalli di battaglia del vostro partito, perché dovremmo credervi durante le campagne elettorali? A lasciarci increduli sono poi quei personaggi politici che vivono chiedendo favori a destra e a sinistra, oggi stanno con uno e domani con un altro e poi scelgono di sostenere il candidato o il partito che può garantire la poltrona più comoda. Sappiate che il Paese va alla rovina perché esistono politicanti e personaggi come voi.

Se davvero avete a cuore il vostro paese, e non esclusivamente il vostro interesse personale, perché fino ad oggi non siete mai intervenuti sulle difficoltà che i cittadini devono affrontare quotidianamente? Perché dovrebbero dare fiducia e credere alle vostre apparizioni elettorali fatte di false promesse, alla ricerca di voti per ottenere solo un tornaconto personale? L’11 febbraio voi tornerete ai vostri interessi, noi continueremo a stare al fianco dei cittadini, come abbiamo sempre fatto in questi anni, a lottare per la legalità e la trasparenza amministrativa, con voi, si rivedranno alle prossime elezioni”.

Potrebbe piacerti anche