News in tempo reale

Ancora una macchina bruciata nella Marsica, la sesta nel giro di dieci giorni. E’ giallo

Massa d’Albe. Ancora un’auto bruciata nella Marsica occidentale. Questa volta è toccata a una Mercedes ML parcheggiata lungo le strade di Massa d’Albe. Ancora non sono chiare le cause del rogo che è divampato subito dopo la mezzanotte. A lanciare l’allarme è stato il proprietario della macchina che ha chiesto l’intervento dei vigili del fuoco. L’auto, che aveva circa 10 anni, è stata avvolta subito dalle fiamme che l’hanno totalmente distrutta. Incredulo il proprietario, un operaio del paese attualmente senza lavoro, che ha assistito alla scena senza poter fare nulla. Nessuno a Massa d’Albe si spiega quello che è accaduto. L’auto era parcheggiata in una via parallela al municipio a circa 200 metri dal centro. In molti si sono riversati in strada per vedere quello che stava succedendo mentre i vigili del fuoco di Avezzano domavano le fiamme e i carabinieri della compagnia di Tagliacozzo cercavano di trovare elementi utili alle indagini. I casi di auto bruciate ormai sono all’ordine del giorno. Dopo l’attentato incendiario al sindaco Maurizio Di Marco Testa, sono state bruciate altre auto una a Civitella Roveto e una a Capistrello. I casi, nonostante siano vicini temporaneamente, non sono però collegati tra loro. A fatica quindi si sta cercando di ricostruire ogni singolo caso e di arrestare un fenomeno in crescita che sta suscitando preoccupazione nella Marsica intera.