The news is by your side.

Emergenza Covid, Di Pangrazio senza freni: “Finora tutto sbagliato, hanno perso il tracciamento dei contagiati”

138

Avezzano. Inutile dire che l’argomento principale nella presentazione della giunta sia stata l’emergenza Sanitaria. Il sindaco Giovanni Di Pangrazio ha descritto dapprima la situazione attuale della città, “Ad oggi, L’unica cosa positiva è che attraverso l’interporti siamo passati a mille tamponi . Chi può andare a fare i tamponi solamente coloro che sono stati inseriti nella piattaforma dai medici di base e sarà poi la Asl a contattare le persone a cui verrà sottoposto il tampone”, continua, “domani mattina avrò un incontro con il comitato ristretto dei sindaci dopo essermi riunito ieri con il sindaco di Tagliacozzo, Celano, Pescina domani rappresenterò tutti i problemi del nostro territorio”.

Incalzato dalle domande dei giornalisti, Di Pangrazio non ha potuto non evidenziare le carenze del sistema sanitario marsicano: “Hanno sbagliato tutto” nella gestione sanitaria ci sanitaria ci sono degli errori gravi. Hanno perso il tracciamento delle persone contagiate, come mi riferiscono i preposti al servizio. L’ospedale di Avezzano è uno dei più pericolosi d’Abruzzo e il progetto per il nuovo è ancora nel cassetto. Il personale è carente. Ci sono problemi di servizi carenti”, tuona di Pangrazio, “Domani saranno questi i problemi che presenterò al comitato ristretto dei sindaci e chiederò conto di quello che è successo sinora. Vogliamo un’attenzione maggiore. C’è bisogno dad Avezzano del nuovo ospedale, i fondi ci sono e devono essere spesi. Nei prossimi, 3 massimo 4 anni l’ospedale deve essere realizzato e non indietreggio di un passo”.

“Capisco che all’Aquila c’era bisogno di potenziare il 118 e di creare un nuovo ospedale a Pescara, ma anche ad Avezzano e nella Marsica la situazione è di emergenza. I fondi ci sono e devono essere spesi. La sanità marsicana è in crisi. L’apertura del drive all’interporto è un punto fondamentale per decongestionare il pronto soccorso. Mi sono attivato rapidamente, così come per il commissariamento di Don Orione, per agire nel modo migliore possibile e dare subito una risposta alle esigenze dei cittadini”.In conclusione, “La sanità marsicana è in ginocchio. Quello che sta accadendo è gravissimo, l’aumento dei contagi ad Avezzano è al momento difficile da monitorare. Domani, presenterò tutti i problemi al sindaco dell’Aquila Biondi, presidente del comitato ristretto dei sindaci. Bisogna trovare soluzioni velocemente”. RaffaeleCastiglioneMorelliFederico Falcone