News in tempo reale

Elezioni politiche: ecco il sondaggio sulle “intenzioni di voto degli abruzzesi”

L’Aquila. È stato pubblicato sul sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria – WWW.SONDAGGIPOLITICIELETTORALI.IT  – (http://www.sondaggipoliticoelettorali.it/ListaSondaggi.aspx) l’esito del sondaggio sulle “Intenzioni di voto degli abruzzesi“, effettuato da G.D.C.  Sondaggi con metodo di campionamento probabilistico e rilevazione CAWI, CATI e CAPI,  nel periodi dal 29 luglio al 3 agosto 2022.

 

Al sondaggio sono stati interessati 4.382 cittadini maggiorenni residenti nella regione Abruzzo, 1.118 dei quali, pari al 25,52%,  hanno partecipato e risposto, mentre 3.264, pari al 74,48%,  hanno rifiutato di rispondere alle domande oggetto  dell’indagine.

L’alto numero di risposte alla domanda oggetto del sondaggio costituisce una campionatura ampiamente rappresentativa dell’intera popolazione maggiorenne della regione Abruzzo, con un margine di errore massimo del 3%.

Nel quesito previsto dall’indagine è stato chiesto agli abruzzesi di esprimere la propria intenzione di voto in vista delle prossime elezioni politiche.

 

I dati raccolti evidenziano due elementi degni di approfondita riflessione:

  • la preoccupante disaffezione degli abruzzesi verso la politica, certificata dall’alta percentuale degli intervistati (38,3%) che hanno dichiarato che non andranno a votare;
  • l’alto numero degli  indecisi, testimoniato  dal 22% degli intervistati che non hanno ancora elaborato la convinzione su quale partito indirizzare la propria preferenza.

Due fattori che, contestualmente analizzati e combinati, portano facilmente a prevedere che il 25 Settembre la percentuale definitiva degli elettori abruzzesi che si recheranno alle urne risulterà decisamente bassa.

 

ESITO DEL SONDAGGIO

Fratelli d’Italia  24,1%

P.D. 22.1%

Lega 13,9%

Movimento 5 Stelle 9,7%

Forza Italia 8,2%

Azione/+Europa 4,4%

Italia Viva 4,1%

Verdi/Sinistra Italiana 2,7%

MDP Articolo1  2,6%

Italexit  1,6%

Impegno Civico 1,6%

Noi con l’Italia 1,5%

Altri 3,5%

 

Dall’analisi del risultato dell’indagine, ossia degli elettori che hanno manifestato la propria intenzione di voto,  emerge il dato significativo di Fratelli d’Italia che risulta il partito più gradito in Abruzzo con il 24,1%, seguito dal PD con il 22,1% di consenso. Al terzo posto, ma decisamente staccata, si assesta la Lega con il 13,9%, mentre si dispone appena sotto la soglia del 10% il Movimento 5 Stelle che registra il 9,7%, seguito da Forza Italia all’’8,2%. Distanziati, ma con percentuali significative Azione/+ Europa con il 4,4% e Italia Viva al 4,1%.

Sotto al 3% si assestano Verdi/Sinistra Italiana (2,7%), MDP Articolo 1 (2,6%), Italexit di Paragone (1,6%), Impegno Civico (1,6%) e Noi con l’Italia (1,5%).

Altri partiti, non menzionati nel quesito oggetto dell’indagine, si sono visti attribuire il 3,5% di preferenze.

 

I dati nelle quattro province:

L’AQUILA

Nella provincia dell’Aquila viaggia a gonfie vele nel sondaggio Fratelli d’Italia che ottiene il 25,7% di consensi (picco di gradimento per il partito della Meloni tra le quattro province abruzzesi) e stacca di 2,9 punti percentuale il PD che si assesta al secondo posto con il 22,8% di preferenze. Al terzo posto si dispone la Lega con il 15,9% (+2% di gradimento rispetto alla media della Lega nelle quattro province abruzzesi).  Marcatamente distanziati il Movimento 5 Stelle con l’8,8% di preferenze e Forza Italia al 6,7% (entrambi segnano le percentuali più basse tra le quattro province abruzzesi). Seguono Azione/+Europa con il 4.2%, Italia Viva al 3,8%, Verdi/Sinistra Italiana al 2,5%, MDP Articolo 1 al 2,3%, Italexit di Paragone all’1,6%, Noi con l’Italia all’1,3% e Impegno Civico all’1,2%.

Altri partiti 3,2%.

PESCARA

Nella provincia di Pescara è  “testa a testa” tra Fratelli D’Italia e PD, distanziati da un solo punto percentuale: 23,3% per Fratelli d’Italia e 22,3% per il Partito Democratico. Al terzo posto, distanziata da 10 punti esatti dal PD, si posiziona la Lega con il 12,3% che, però, segna la percentuale più bassa del partito di Salvini tra le quattro province abruzzesi. Con il 9,8% di preferenze Forza Italia supera il Movimento 5 Stelle (9,3%) e si consolida in quarta posizione, ottenendo tra l’altro la migliore performance del partito di Berlusconi tra le quattro province abruzzesi. Seguono Azione/+Europa con il 4.8%, Italia Viva al 3,5%, Verdi/Sinistra Italiana al 2,8%, MDP Articolo 1 al 2,6%, Impegno Civico al 2,2%, Italexit di Paragone all’1,9% e Noi con l’Italia all’1,6%.

Altri partiti 3,6%.

 

CHIETI

Anche nella provincia di Chieti il sondaggio sorride a Fratelli d’Italia che si conferma il partito più votato con il 23,1% dei consensi. Al secondo posto si consolida il PD con il 20,7% di preferenze ma segna la percentuale più bassa registrata dal Partito Democratico nelle quattro province abruzzesi. A doppia cifra di consenso elettorale si assestano la Lega con il 14,7% e il Movimento 5 Stelle con 11,1% (per il partito di Conte il miglior risultato tra le quattro province e l’unica dove supera il 10%). Forza Italia con l’8,5% di consenso si posiziona quinta in graduatoria seguita da Italia Viva che, raccogliendo il 5,3% di preferenze, supera di oltre un punto e mezzo percentuale Azione/+ Europa ferma al 3,7%, e si colloca in sesta posizione. Per il partito di Renzi si tratta della più alta percentuale ottenuta nelle quattro province. Non superano la soglia del 3% Verdi/Sinistra Italiana al 2,8%, MDP Articolo 1 al 2,7%, Impegno Civico al 1,5%, Italexit di Paragone all’1,4% e Noi con l’Italia all’1,1%.

Altri partiti 3,4%.

TERAMO

Nella provincia di Teramo il primo partito è sempre Fratelli D’Italia che registra il  24,3% di consenso, tallonato dal PD che segna il 22,6% di preferenze. La Lega al 12,7% è saldamente ancorata alla terza posizione con 3,1 punti percentuale di vantaggio sul Movimento 5 Stelle al 9,6%. Seguono Forza Italia al 7,8%, Azione/+Europa con il 4.9%, Italia Viva al 3,8%, Verdi/Sinistra Italiana al 2,7%, MDP Articolo 1 al 2,8%, Italexit di Paragone all’1,5%, Noi con l’Italia al 2% e Impegno Civico all’1,5%.

Altri partiti 3,8%.