The news is by your side.

Elezioni amministrative fissate al 3 ottobre, nella Marsica al voto 11 Comuni

1.888

C’è la data ufficiale. Le prossime elezioni amministrative si terranno domenica 3 e lunedì 4 ottobre in 1.162 Comuni italiani, con eventuale turno di ballottaggio ne comuni più grandi domenica 17 e lunedì 18 ottobre. Il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha oggi pomeriggio firmato il decreto. Tra i 1.162 Comuni coinvolti 18 sono capoluoghi di provincia (tra cui Torino, Milano, Bologna, Roma e Napoli) e 9 Comuni sciolti per fenomeni di condizionamento e infiltrazione di tipo mafioso, per un totale di 12.015.276 elettori.

In Abruzzo si voterà in 72 comuni di cui 28 nella provincia dell’Aquila e 11 nella Marsica. Si tratta di Tagliacozzo (oltre 5mila), Cerchio, Civita D’Antino, Ortona dei Marsi, Pereto,  Ortucchio, Ovindoli, San Vincenzo Valle Roveto, Scurcola Marsicana, Civitella Roveto e Canistro.

Come lo scorso anno, si dovrebbe così votare la domenica dalle ore 07:00 alle ore 23:00 e il lunedì dalle ore 07:00 alle ore 15:00, il tutto per evitare code e assembramenti ai seggi. La legge elettorale in vigore prevede, nei comuni sopra i 15.000 abitanti, che se nessuno dei candidati dovesse riuscire a ottenere il 50% dei voti (40% in Sicilia) allora si debba tenere un ballottaggio tra i due più votati dopo due settimane.

L’Aquila: Sulmona (oltre 15mila), Tagliacozzo (oltre 5mila), Alfedena, Bisegna, Calascio, Campotosto, Capitignano, Castelvecchio Calvisio, Cerchio, Civita D’Antino, Cocullo, Fossa, Ofena, Ortona dei Marsi, Pereto, Prezza, Rivisondoli, Scontrone, Secinaro e Villalago, Ortucchio, Ovindoli, Roccaraso, San Vincenzo Valle Roveto, Scurcola Marsicana, Civitella Roveto, Tornimparte e Canistro e Carapelle Calvisio
Chieti: Lanciano, Vasto e Francavilla al Mare (oltre 15mila abitanti),  Casoli, Casalbordino e San Giovanni Teatino (oltre 5mila), Archi, Carunchio, Casacanditella, Casalanguida, Celenza sul Trigno, Colledimacine, Dogliola, Fara San Martino, Lama dei Peligni, Lentella, Pennadomo, Pietraferrazzana, Quadri, Rocca San Giovanni, San Martino sulla Marrucina, Sant’Eusanio del Sangro, Scerni, Tufillo.
Pescara:  Penne, Manoppello, Popoli (oltre 5mila), Civitella Casanova, Collecorvino, Cugnoli, Pescosansonesco, Picciano, Serramonacesca,  Tocco da Casauria e Sant’Eufemia a Maiella.
Teramo: Roseto (oltre 15mila) Castellalto e Bellante (oltre 5mila),  Bisenti,  Colonnella, Pietracamela, Cortino e Basciano.