The news is by your side.

Ed ecco il ritorno di Amarena: a Pescina con i cuccioli, a banchettare con polli e tacchini

5.539
Pescina. È tornata prestissimo a far parlare di sé. Stavolta, per una colazione in notturna a base di tacchini, all’azienda zootecnica di Tiziano Iulianella, a Pescina.
È l’orsa Amarena che, intorno alle due, insieme ai suoi quattro cuccioli, ha fatto incursione nelle stalle che si trovano poco lontano dalla stazione di Pescina e fortunatamente, grazie ai cani che ne hanno fiutato la presenza, ha mangiato qualche animale non riuscendo ad arrivare alle numerose pecore che si trovano nello stazzo.
“Amarena e i suoi cuccioli sentivano la mancanza del calore della mia Azienda. Questa mattina, infatti, mi hanno donato il piacere di una loro visita”, ha raccontato con ironia Iulianella, “mentre mamma Orsa con i suoi cuccioli mi attendevano all’esterno, uno di quest’ultimi, evidentemente molto affamato, è entrato nel pollaio per una colazione a base di: tacchini, galline, polli, etc.. Sono certo che per il “piccolo” Orso quella di stamattina è stata una colazione superiore a una qualsiasi colazione da Tiffany. Fortunatamente i miei cani hanno tenuto lontana Orsa Amarena, evitando il peggio.
Non è la prima volta, non sarà nemmeno l’ultima. Ma davanti a queste immagini ho provato sentimenti contrastanti, tra la rabbia per i danni ricevuti, la paura per l’incontro ravvicinato e il piacere, che ha prevalso sul resto, per aver avuto il privilegio, più che la possibilità, di vedere a pochi metri questi animali bellissimi, simbolo del nostro Abruzzo e del nostro territorio.
Un ringraziamento infinito al direttore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, Luciano Sammarone, per l’immediato intervento a tutela di questi meravigliosi Orsi ed in difesa della mia Azienda e delle tante specie che la abitano, me compreso”.
Sul posto, per accertare i danni e fare un verbale che attesti la presenza degli orsi, sono subito arrivati i guardiaparco del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.