News in tempo reale

Dopo l’ente di formazione a Celano arriva anche il progetto dedicato ai più piccoli “Giovane in formazione”

Celano. Non ha pausa l’attività dell’assessore al Lavoro e alla Formazione di Celano, Angela Taccone. Dopo l’annuncio della settimana scorsa dell’inizio dei lavori per l’adeguamento della struttura di Borgo “Strada 14” a Ente di Formazione Regionale, con la conseguente sospensione di tutte le attività formative in itinere a tempo indeterminato, un’altra lodevole iniziativa è uscita dal cilindro magico della componente la Giunta Comunale. Con il rinizio dell’anno scolastico, da settembre, ci sarà un ulteriore servizio offerto ai ragazzi della scuola primaria e secondaria e, indirettamente, ai loro genitori. Il progetto, dal titolo “ giovane in formazione…”, redatto dal Professor Sandro Valletta, mira a rendere un servizio ai ragazzi, con un ampio respiro multiculturale, alle loro famiglie, al contesto scolastico e alla società locale, come esperienza di aggregazione, di ascolto, di amicizia e di rapporti umani. Al di là di ogni considerazione, si vuole favorire l’apertura e il sostegno scolastico a tutti, da incontrare-conoscere e aiutare. Il progetto è finalizzato all’agevolazione degli alunni nell’espletamento dei compiti loro assegnati a casa, promuovendo inoltre piccoli corsi a loro dedicati. Tale progetto prevede attività compensative e di sostegno, percorsi didattici specifici di rinforzo, recupero e consolidamento, sia per piccoli gruppi che individualmente, per attivare tecniche metodologiche e didattiche atte a creare un clima relazionale di dialogo, per intervenire nel completamento delle attività scolastiche, per realizzare interventi volti alla facilitazione dell’apprendimento e favorire la crescita globale, anche degli alunni di origine straniera, accompagnandone lo sviluppo cognitivo, sociale e affettivo.

 

La durata è per tutto l’anno scolastico, con incontri settimanali tenuti da giovani neolaureati, neo diplomati e docenti in pensione, per far tesoro della loro esperienza e saggezza, e da tutti coloro che gradiranno utilizzare un po’ del loro tempo libero per metterlo a disposizione dei piccoli e aiutarli nella loro crescita a 360°, migliorandone il loro rendimento scolastico. L’assessore Taccone, raggiante per questo nuovo servizio offerto alla sua cittadinanza, ha dichiarato: “il progetto giovane in formazione” sarà una palestra di vita, sotto molti aspetti. Sono certa che lo si constaterà nei singoli bambini o ragazzi e nei rapporti con le loro famiglie, con alcuni insegnanti della rete scolastica, con le strutture amministrative e comunali. Sarà un’esperienza di società alternativa, per la quale si donano giorni della propria vita, idee, passioni. Non è un progetto economico, nemmeno una convenzione con un Ente pubblico! Il compito di tutti noi sarà mantenerla e potenziarla, con questo spirito di fondo”.