The news is by your side.

Don Ciotti torna ad Aielli dopo 5 anni: “Festeggiamo in un paese nuovo, tra murales e testi importanti”

Di Natale: "Momento più emozionate è stato quando l'ho accompagnato sotto la Costituzione"

268

Aielli. Don Ciotti è tornato ad Aielli a 5 anni dalla sua prima visita. Il noto sacerdote, da anni in prima linea nella lotta contro le mafie e non solo è rimasto colpito, ma non sorpreso, nel vedere come il paese marsicano, in questi anni abbia saputo reinventarsi abbracciando l’arte, la cultura e la voglia di legalità. “Don Ciotti venne ad Aielli la prima volta il 2 gennaio 2016”, sottolinea il sindaco Enzo Di Natale, “non c’era ancora nulla, la trasformazione era nella nostra mente. In quell’occasione parlammo di idee, di programmi e di legalità. Oggi è tornato, ha visto un paese completamente nuovo ed è rimasto positivamente colpito”.

“Inutile dire”, ammette il primo cittadino, “che il momento più emozionante è stato quando l’ho accompagnato sotto la Costituzione, al parco giochi Angelo Vassallo. Minuti che ricorderò per sempre. Grazie ancora a Maurizio Ventura e Daniela Fontana per averci permesso di ospitare Don Ciotti per ben due volte”.

“Sono venuto qui ad Aielli 5 anni fa”, ha ricordato Don Ciotti, “ho visto un paese nuovo, murales, case colorate, la Divina Commedia e Silone, la Costituzione. Oggi festeggiamo la vita in un paese dove si è saputo scrivere sui muri testi importanti per farli leggere a tutti”.