News in tempo reale

Dolore e commozione per l’ultimo saluto al giovane papà di Capistrello, Cosimo Musichini

Capistrello. È il giorno del dolore a Capistrello. In una chiesa di San Giuseppe gremita di persone, sono stati celebrati i funerali di Cosimo Musichini, 42 anni, scomparso a causa di un malore improvviso che non gli ha lasciato scampo.

Due intere comunità, Capistrello e Castellafiume, dove Cosimo era conosciuto e amato, si sono strette oggi attorno al dolore dei familiari, della piccola figlia Giorgia, 9 anni, della moglie Alessandra e dei genitori. La chiesa non ce l’ha fatta a contenere la folla e in tanti sono rimasti sul sagrato ad attendere il termine della celebrazione.

Il parroco, don Antonio Sterpetti, ha ricordato Cosimo come un giovane amato e benvoluto da tutti. “Un ragazzo”, ha detto durante l’omelia, “che fin da giovanissimo ha lasciato il suo paese per lavorare in diversi cantieri, una persona esemplare, gran lavoratore, un papà premuroso e responsabile. Le tante persone presenti oggi in chiesa sono espressione della stima e dell’affetto che tutti avevano per lui. È andato via troppo presto, a soli 42 anni, siamo tutti vicini al dolore della sua famiglia”.

All’uscita del feretro i tanti bambini, compagni di scuola della piccola Giorgia, hanno fatto volare tanti palloncini bianchi tra gli applausi e le lacrime di tutti i presenti.