News in tempo reale

Distretto sanitario al freddo, termosifoni fuori uso e pazienti e dipendenti con i cappotti

distretto-sanitario-avezzanoAvezzano. Il distretto sanitario è al freddo da giorni a causa del riscaldamento fuori uso. I pazienti e i dipendenti sono costretti con a stare con i cappotti e questi ultimi con le stufette. A lanciare l’allarme il segretario della Uil Fpl dell’ospedale di Avezzano Antonio Conte che fa presente come in alcune arie del Distretto di Avezzano in via Monte Velino – laboratorio analisi , alcuni servizi ambulatoriali e corridoi – la temperatura interna non sia  corrispondente ai parametri previsti dalla legge, poiché non funzionano i riscaldamenti.
“Quando i lavoratori e le utenze, tra cui bambini e  anziani, si recano nella struttura”, spiega Conte, “trovano una temperatura non conforme alle normative in tema di sicurezza e salute. Durante l’orario di lavoro, per attenuare il freddo i lavoratori sono obbligati a indossare indumenti civili tra cui stivali, maglie e sciarpe. Addirittura alcuni si sono trovati costretti a comperare stufette elettriche con i propri risparmi.
Dal momento che i lavoratori trascorrono la maggior parte del proprio tempo negli ambienti di lavoro, la qualità del microclima degli stessi è importante.  Inoltre trovandoci in un luogo montuoso e con il freddo invernale alle porte, c’è il rischio concreto che le temperature possano scendere ancora di più.  Pertanto la Uil chiede al direttore del distretto di Avezzano, Rossella De Santis, un intervento urgente per ripristinare una temperatura adeguata, adottando le misure e i provvedimenti necessari a garantire un microclima sano e confortevole nel luogo di lavoro, come è previsto dalla normativa sulla sicurezza.
Se il problema persisterà e non sarà risolto il prima possibile, la Uil Fpl sarà costretta a prendere provvedimenti nei confronti dell’azienda a tutela dei lavoratori”.