News in tempo reale

Depurazione, convocati i vertici di Cam e Ato a Palazzo di città. Oggi l’incontro in Prefettura

Avezzano. Emergenza depurazione, Commissione ambiente, ecologia e verde pubblico in campo per la tutela della salute e dei prodotti: convocati i vertici di Cam e Ato. Per avere lumi sulla scottante situazione il presidente della VI commissione consiliare, Crescenzo Presutti, ha chiamato a raccolta, a Palazzo di città, il presidente del consiglio di gestione e il direttore del Cam, Andrea Ziruolo e Luca Ciarlini; il presidente del consiglio di sorveglianza del Consorzio, Antonino Lusi, il commissario e il direttore dell’ex Ato 2 marsicano, Pierluigi Caputi e Corrado Rossi. Il faccia a faccia della commissione ambiente cittadina con i vertici della società di gestione del servizio idrico integrato della Marsica e dell’organismo di controllo, dove parteciperanno anche amministratori e dirigenti del Comune di Avezzano, è in agenda il 24 settembre alle  17.   “La situazione che sta emergendo è estremamente preoccupante”, afferma il presidente della VI commissione, Crescenzo Presutti, “il vertice in Municipio è mirato ad avere un quadro esaustivo sulla situazione esistente e, soprattutto, ad avere garanzie sul rispetto delle norme e sulla salvaguardia della salute e dell’ambiente. L’amministrazione comunale, che sin dal suo insediamento ha preso in esame il problema, è molto preoccupata per le criticità emerse nel settore idrico derivanti dalle discutibili gestioni del passato: vanno assolutamente superate per garantire ai cittadini di Avezzano e della Marsica un servizio di prima qualità. Per la politica, senza distinzioni, l’annosa questione  della depurazione nella Marsica, deve diventare una priorità”. Questa mattina, intanto, è stato convocato in Prefettura un incontro tra le parti per far luce sulla vicenda depuratori. Il prefetto dell’Aquila, Francesco Alecci, accogliendo la richiesta del comitato “Acqua nostra di Celano” ha chiamato a raccolta il Comune di Avezzano, il Cam, la Provincia, Gianvincenzo Sforza, che ha lanciato l’input, e l’Ato. Ieri, sempre in merito alle ultime analisi allarmanti delle acque dei depuratori di Ponte Baggiano e Paterno, l’assessore all’Ambiente, Roberto Verdecchia, e il presidente Ciarlini hanno effettuato un sopralluogo al depuratore di Avezzano-Puzzillo per verificare lo stato delle cose. I due si sono detti pronti a collaborare insieme per risolvere questa situazione incresciosa.