News in tempo reale

Depuratori, Di Bastiano: situazione critica. Subito un incontro con il sindaco e i direttori di Ato, Arap e Cam

Avezzano. Il centro giuridico del consumatore torna ad accendere i riflettori sulla depurazione in città. “L’apertura del nuovo depuratore di Avezzano sito in prossimità del nucleo industriale avrebbe dovuto risolvere lo smaltimento del refluo fognario della Città di Avezzano,dalle foto che ormai faccio settimanalmente allo scolmatore di Pozzillo ,è chiaro a tutti che i reflui della città non tutti vengono depurati”, ha spiegato il responsabile del centro giuridico del consumatore, Augusto Di Bastiano, “difficile da quantificare, ma l’impressione percepita che si ha è che molto dei reflui cittadini non prendano la via del depuratore. Torno a fare i conti, il vecchio depuratore di Avezzano può lavora reflui per 13.000 abitanti equivalenti, il nuovo depuratore se non ricordo male può lavorare 40.000 abitanti equivalenti totale 53.000. Il progetto finanziato all’inizio degli anni ‘90 prevedeva di trattare un carico complessivo di 46.000 abitanti equivalenti di cui 6.000 industriali e 40.000 urbani (ciò trova conferma nell’autorizzazione allo scarico rilasciata dal SUAP di Avezzano nel 2015). Gli abitanti equivalenti della città di Avezzano sono 64.400”.

 

“Per essere più precisi”, ha continuato Di Bastiano, “abbiamo Avezzano capoluogo, Madonna di Pietraquaria, Majorana, case Incile, Faenza e borgo Via Nuova pari a 59.037 abitanti equivalenti. San Pelino,Paterno,Macerino vecchio,Olmetto,Pozzone  5.359 abitanti equivalenti Nucleo industriale 8.000 abitanti equivalenti. Le utenze del nucleo industriale non sono collettate all’impianto; è stato anche rilevato da sopralluogo della Provincia e di ARTA che l’impianto chimico destinato a trattare circa 6000 utenti industriali non è in funzione. Ovindoli Capoluogo, San Potito, Santa Iona, Ala Decina,Campagnolo,Casalmartino,Magnola  9.235 ab. equivalenti.  Il totale abitanti equivalenti sono 81.325.con la linea che viene da Ovindoli, saranno anche  raccolti parte di reflui di Celano e parte di Paterno. Celano ha un suo depuratore, dove è collettato il carico urbano; il progetto del collettore di Ovindoli prevede di raccogliere i reflui di Paterno e di qualche casa sparsa nei dintorni). Spiego i dati riportati: il nuovo depuratore dovrà accogliere gli 81.325 abitanti equivalenti meno i 13.000 di Pozzillo ossia 68.325 abitanti equivalenti e Paterno. Assodato che Avezzano non riesce a depurare tutti i Reflui e che il nuovo depuratore non può lavorare  70.000 abitanti equivalenti perché costruito per 40.000 . Voglio ricordare che i reflui di Avezzano sono portati al nuovo depuratore da un tubo da 800 che non è assolutamente sufficiente ,vista la paratia che è stata messa a località Pozzillo per limitare l’afflusso dei reflui,da tener conto che a breve sarà allacciato un 400 che porterà i reflui di Ovindoli e ho l’impressione che qualcosa non quadra. In considerazione del fatto che a mio avviso tutti i reflui della città non sono trattati, in considerazione di altre utenze che dovranno far confluire i propri reflui al nuovo depuratore già chiaramente insufficiente. Chiedo al sindaco di convocare una riunione tecnica con il Direttore dell’Ato, Direttore del Cam, Direttore Arap e l’associazione che rappresento, per fare una fotografia del presente. L’incontro è per valutare con dati certi quanti siano gli abitanti equivalenti che Pozzillo e il nuovo depuratore devono servire, valutare se il 1.569.125 di euro (importo effettivo da concessione di finanziamento )stanziati per adeguamento di Pozzillo non sia più utile spenderli potenziare il nuovo depuratore”.