News in tempo reale

Danilo Sacco conquista Capistrello e porta a casa la cittadinanza onoraria

Capistrello. Una grande folla ad attendere lo storico evento in piazza municipio a Capistrello. Alle 21,40 sale sul palco il Sindaco Antonino Lusi e, dopo le presentazioni di rito, pronuncia un commosso e sentito discorso per celebrare il conferimento della cittadinanza onoraria all’illustre concittadino che da alcuni anni ha scelto Capistrello per vivere con la propria famiglia: “Il Consiglio comunale, a larghissima maggioranza, ha deliberato il IMG_0575conferimento di questa onorificenza – ha affermato il Sindaco – non solo perché Danilo è un personaggio famoso. Lo ha fatto per ragioni molto più profonde: per i valori che trasmette a tutti, giovani e meno giovani, con i suoi testi e le sue canzoni. Valori di riscatto sociale, di impegno civile, di rispetto per le persone e per la vita. E poi perché lui ha scelto di vivere nel nostro paese con Chiara e con lei porta il nome di Capistrello in tutte le piazze più belle d’Italia”. La consegna delle chiavi della città è stato il momento di maggiore commozione per tutti e in particolare per il protagonista della serata “ Voglio dire grazie a voi che mi avete accolto e accettato come un fratello. Girando l’Italia vedo le difficoltà della gente ma qui ho trovato un popolo forte, il calore delle persone e da subito mi sono sentito a casa”.
Dopo la solenne cerimonia di conferimento della cittadinanza la serata è proseguita con il concerto del famoso cantante, ex voce dei Nomadi . Tanti i successi suonati sul palco con la band composta da Beppe Gismondi (chitarra), Enrico Brazzi (Basso), Tommy Graziani (batteria), Valerio Giambelli (chitarra) e Andrea Mei (tastiere), tra cui molte canzoni del suo ex gruppo e del maestro Francesco Guccini che da tempo lo ha addirittura nominato suo erede artistico. Il concerto è stato anche l’occasione per presentare il suo ultimo disco “Minoranza rumorosa” da cui anche il nome del suo tour che lo porterà nelle piazze di tutta Italia. Un disco di grande musica, il secondo da solista per il cantante, ma anche di impegno civile e sociale. Molto soddisfatti gli organizzatori: il manager del cantante per l’Abruzzo Toni Orlandi e l’Amministrazione comunale che ha patrocinato e sostenuto l’iniziativa, serata di punta del proprio cartellone estivo.