News in tempo reale

Critiche le condizioni del minore marocchino ferito a sprangate in centro dopo una lite

Avezzano. Indagini a tutto campo per individuare il colpevole dell’aggressione a un minorenne marocchino finito in coma dopo essere stato preso a sprangate durante la notte vicino a un locale, in pieno centro ad Avezzano (L’Aquila). Oltre allo straniero di 17 anni, sono rimasti feriti due avezzanesi, tra cui il titolare di un bar, altri due marocchini e un tunisino non ancora maggiorenne. Le condizioni del ragazzo, ricoverato in rianimazione all’ospedale ‘San Salvatore’ dell’Aquila, restano critiche. I carabinieri stanno cercando di fare luce sulla vicenda e hanno gia’ interrogato numerose persone. Per ora non sono stati emessi provvedimenti cautelari nonostante alla scena abbiano assistito diverse persone, tra cui i due connazionali del minorenne finito in prognosi riservata. La vicenda presenta ancora numerosi lati oscuri. Sarebbe certo, pero’, che l’episodio si sarebbe verificato dopo una lite avvenuta all’interno del bar.