News in tempo reale

Covid, decine di classi in quarantena e screening a tappeto: post festa studenti, si lavora ai tracciamenti

A Pescina, nello screening di ieri organizzato dal Comune, scovati sette positivi

Avezzano. Decine di classi in quarantena, screening sugli studenti, sui loro familiari e sul personale scolastico. Sono centinaia già i tamponi eseguiti all’Interporto di Avezzano, dopo che il Comune di Avezzano ha chiuso il Liceo Scientifico Pollione di Avezzano. Il focolaio covid è scoppiato dopi “il gran Galà” organizzato in un noto ristorante della Marsica, a cui hanno preso parte 400 studenti.

Mentre la stessa festa del Liceo Classico è stata annullata, ora non si parla più solo della popolazione scolastica dello Scientifico. La Asl da giorni ormai lavora a tutti i tracciamenti, che coinvolgono studenti più giovani e genitori che a volte sono insegnanti che poi sono tornati nelle loro di scuole.

Inoltre, oltre agli studenti dello Scientifico sembra che abbiamo partecipato alla festa anche ragazzi di altri istituti superiori e ora anche loro sono ora in sorveglianza o quarantena.

Oggi il Comune di Avezzano ha aperto una campagna di screening per tutti gli alunni dell’istituto Pollione e i familiari, i docenti e il personale Ata, dalle 14.30 alle 18.30, al castello Orsini.

All’Istituto per geometri “Leon Battista Alberti” ci sono cinque classi in sorveglianza con testing. Essendo emerso un solo caso positivo a classe il preside, Attilio D’Onofrio, ha applicato la normativa e invitato tutti a fare il tampone. Se negativo le lezioni potranno riprendere normalmente. Stessa cosa è accaduta per due classi del Liceo Croce. All’Istituto d’istruzione superiore “Galileo Galilei”, invece, c’è una classe in quarantena, due alla scuola primaria “Don Gaetano Tantalo” e una alla scuola media “Andrea Argoli” di Tagliacozzo.

Al Liceo Bellisario le classi sottoposte a osservanza sanitaria con testing sono cinque. Il dirigente Damiano Lupo ha sospeso per loro la didattica in presenza.

 

I tamponi di ieri a Pescina

 

A Pescina scovati 7 nuovi positivi

“Pomeriggio partecipato da moltissime persone. Segno di grande responsabilità da parte di molti.”Ringrazio vivamente quanti si sono presentati nel pomeriggio di oggi allo screening di tamponi antigenici organizzato presso il campo sportivo A. Barbati”, ha scritto ieri sera su Facebook il sindaco di Pescina, Mirko Zauri, “un lodevole ringraziamento va ai volontari di Protezione Civile A.N.A e Protezione civile Comunale che hanno dato collaborazione nel tenere sotto controllo viabilità e organizzazione per fare in modo che tutte le operazioni potevano essere svolte celermente e in sicurezza, dando possibilità a chi si doveva recare in palestra senza avere alcun problema. Un secondo ringraziamento a volontari sanitari che sono intervenuti e processato in totale:
242 tamponi antigenici.
Il risultato:
№ 235 negativi
№ 7 positivi
Dei 7 positivi, № 6 sono residenti nel nostro comune, № 1 residente in un comune vicino al nostro. Il campanello di allarme percepito ha dato il risultato che purtroppo non avremmo voluto, ma siamo soddisfatti della numerosa sensibilità avuta dai cittadini nel partecipare. Il dato ottenuto significa che tutti dobbiamo prestare più attenzione nell’adottare i dispositivi di sicurezza necessari. Tutto ciò non deve creare allarmismi ma attenzione da parte di tutti. Confido in voi tutti”.

 

Leggi anche:

Escalation di contagi dopo la festa: una giornata di screening per studenti, personale scuola e familiari

 

 

Aumento casi covid nella Marsica, al liceo artistico open day solo su appuntamento