The news is by your side.

Corso per esperti cerimonieri per la prima volta in Abruzzo, ad accoglierlo è un Istituto marsicano

Tagliacozzo. Tutti i grandi eventi pubblici o privati possiedono una chiave che permette loro di raggiungere il successo. Parliamo del cerimoniere: una figura professionale che si adatta ai cambiamenti e alle novità relative ai più svariati aspetti delle relazioni pubbliche internazionali, in cui il rispetto di un codice e l’arte di negoziare risultano essenziali. Assegnazione di premi, onorificenze o accoglienze di personalità di rilievo a livello internazionale: l’attività protocollare è lo strumento che garantisce l’adesione alle regole e quindi ne favorisce la realizzazione e la buona riuscita.

Come sostiene l’accademia del cerimoniale la funzione principale del cerimoniere consiste “nel riuscire a prevedere e a cancellare tutti gli ostacoli lungo il percorso di un processo di comunicazione: rendere la strada agevole per raggiungere più serenamente il traguardo, o meglio il successo dell’evento. L’osservanza di alcune regole in occasioni che prevedono l’incontro fra più persone contribuisce al conseguimento dell’obiettivo: quelle che a prima lettura possono apparire norme sterili e superficiali possiedono in realtà una indiscussa finalità pratica. Sta al cerimoniere individuare le regole da applicare a seconda degli avvenimenti”.

In seguito alla sempre più elevata richiesta e diffusione di tale attività sono nati dei corsi mirati che hanno l’obiettivo di formare degli esperti cerimonieri. Per la prima volta in Abruzzo, precisamente nella Marsica, nell’Istituto tecnico economico per il turismo di Tagliacozzo, è stata data la possibilità ai giovani studenti delle classi quarte e quinte di frequentare questo corso.

“La proposta di presentare all’interno del nostro Istituto un Corso per esperti cerimonieri”, ha dichiarato il dirigente scolastico Patrizia Marziale, “è stata avanzata da Roberto Colella, laureato in scienze politiche e relazioni internazionali alla Sapienza di Roma e diplomato come esperto in Cerimoniale e Protocollo nazionale e internazionale presso la SIOI di Roma. E’ docente presso diversi enti di formazione e presso l’Istituto Alberghiero di Termoli e l’Istituto per i Servizi Commerciali e Turistici di Campomarino in materia di Organizzazione eventi e Cerimoniale. E’ autore del regolamento comunale di cerimoniale di Guardialfiera e Mirabello Sannitico. Sarà lui, infatti, affiancato da altri docenti, in particolar modo dalla vicepreside e professoressa Rosaria Savina, a tenere le lezioni”.

Il corso, che è iniziato lo scorso lunedì e durerà in tutto circa 30 ore, tratterà i seguenti argomenti: organizzazione eventi, regola della destra, ordine delle precedenze, abbigliamenti, inviti, disposizione dei posti a sedere, cerimoniale diplomatico, cerimoniale vaticano, cerimoniale giapponese, cinese e arabo, cerimoniale sportivo, cerimoniale regionale e regolamento comunale di cerimoniale e netiquette.

“Stiamo parlando di un progetto”, ha aggiunto il dirigente scolastico, “che rifinisce il curriculum e quindi la preparazione degli studenti che stanno terminando questo excursus di studi. E’ un’esperienza formativa importante perché rafforza le competenze culturali e linguistiche che un ragazzo che intraprende questo tipo di indirizzo deve necessariamente possedere”.

La finalità del corso”, ha continuato Patrizia Marziale, “è quella di fornire una preparazione sia teorica che pratica capace di far acquisire competenze specifiche attraverso la formazione nei principi generali e metodologici, nonché la loro realizzazione professionale all’interno del settore Cerimoniale. Al termine del corso i ragazzi realizzeranno il regolamento comunale di cerimoniale per il comune di Tagliacozzo e potranno svolgere funzione di cerimoniale pe qualsiasi tipologia di evento in ambito comunale o regionale”.

“La risposta degli studenti è stata positiva, numerose sono state, infatti, le adesioni. Dal momento che si tratta di un corso di arricchimento dell’offerta formativa”, ha dichiarato Patrizia Marziale, “una volta concluso verrà rilasciato un attestato di partecipazione e superamento dello stesso. Nonostante non rappresenti un titolo riconosciuto a livello legale, comunque concorrerà nel curriculum di presentazione dei ragazzi quando si candideranno per ottenere un posto di lavoro”.

Sempre nell’ambito del cerimoniale, un’alta percentuale di aziende italiane stringe rapporti con partner esteri, per questa ragione è importante coltivare anche lo studio delle lingue straniere. “Nell’Istituto tecnico economico per il turismo Argoli di Tagliacozzo, infatti, si tengono corsi di certificazioni di tre lingue principali, a partire dal livello base (A1) fino ad arrivare al più elevato (C1), oltre, naturalmente, allo studio del diritto internazionale per la gestioni di aziende che gravitano intorno al turismo. Ciò”, ha concluso il dirigente scolastico, “faciliterà il percorso dei ragazzi verso il mondo del lavoro”.

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto