The news is by your side.

Coronavirus, dallo Spallanzani alla nave Princess: è marsicana la dottoressa inviata per riportare gli italiani a casa

Carsoli – E’ di Carsoli la dirigente della IV Divisione Malattie infettive e Tropicali dell’Ospedale Spallanzani di Roma che insieme ad una sua collega si è recata in Giappone sulla Nave Princess. La dottoressa Angela Corpolongo non ha dunque esitato a compiere questa importante e delicata missione insieme alla sua collega dott.ssa Maria Cristina Greci.

L’incarico gli è stato conferito martedì pomeriggio, poi il tempo di organizzare tutto e senza esitare la dott.ssa Corpolongo ha accettato questo incarico che è particolarmente delicato: si tratta infatti di salire sulla nave del contagio da coronavirus che si trova ferma in Giappone e quindi con tutte le precauzioni del caso riportare a casa poi gli italiani che vi stazionano.

La Corpolongo è stata anche intervistata da “Il Messaggero” ed altri media nazionali, ai quali ha rilasciato alcune dichiarazioni seguendo il protocollo dell’Ospedale Spallanzani di Roma. Sono 35 dunque i nostri connazionali che dovranno essere visitati ed opportunamente seguiti in questo percorso di rientro. In una intervista, in particolare la domanda che gli hanno rivolto è relativa alla sua famiglia che cosa avesse detto. La Corpolongo ha evidenziato che erano preparati anche per questo tipo di evenienza, anche in ragione del particolare impegno che lo Spallanzani sta mettendo nella lotta al coronavirus.

Angela Corpolongo è ben conosciuta a Carsoli dove è nata e vissuta fino all’età degli studi, poi l’università e l’approdo allo Spallanzani. E’ persona umile e dotata di una grande umanità, nonchè principi morali e di sensibilità verso il prossimo. Il suo ruolo in questa delicata missione è motivo di lustro e di orgoglio per tutta la comunità. 

Potrebbe piacerti anche