News in tempo reale

Coronavirus, dai sindaci della Piana del Cavaliere un appello all’unità di intenti: incontriamoci a telecamere spente

I primi cittadini di Carsoli, Oricola, Pereto e Rocca di Botte: solo lavorando all'unisono tuteleremo al meglio la Marsica

Carsoli. “I sindaci dei comuni della Piana del Cavaliere si rivolgono a tutti i colleghi sindaci marsicani per sollecitare il ritorno all’unità: in un momento delicato come quello che le nostre comunità stanno vivendo, dinanzi alle difficoltà di una sanità al collasso, è necessario affrontare uniti questa battaglia”, esordisce il comunicato congiunto.

“Non è il momento di alimentare discussioni sterili e strumentali (o strumentalizzate) che non aiutano a risolvere i troppi e preoccupanti problemi; questo è il momento di trovare le soluzioni compatti ed uniti, non è il momento di dividersi. Per questo si dice no alle soluzioni preconfezionate e/o dettate, si dice no alla spettacolarizzazione e protagonismo a tutti i costi. Per questo si chiede un incontro di tutti i 37 sindaci marsicani, a telecamere spente (i giornalisti saranno giustamente informati all’esito dell’incontro) dove poter discutere insieme delle numerose problematiche, trovare le adeguate soluzioni e pretendere dalle dirigenze sanitarie e regionali il rispetto delle richieste dei 37 sindaci che rappresentano la voce di altrettante comunità”.

“La nostra Marsica merita rispetto, i nostri cittadini, i nostri operatori sanitari meritano rispetto e soltanto restando uniti riusciremo ad ottenere “rispetto” e soprattutto a risolvere gli annosi problemi della sanità marsicana”, conclude la nota a firma dei primi cittadini di Carsoli, Oricola, Pereto e Rocca di Botte.