News in tempo reale

Coronavirus, da oggi chiuse le scuole superiori. Al via la Dad per 14 giorni

Gli esperti: "La scuola ha ruolo nell'aumento dei contagi"

Avezzano. Torna la didattica a distanza per 14 giorni e da oggi prende il via l’ordinanza del governatore d’Abruzzo, Marco Marsilio.

Il presidente della Regione, infatti, con un’ordinanza firmata nella giornata di venerdì, ha imposto “l’attivazione della didattica a distanza per 14 giorni, con decorrenza dal oggi, nelle scuole secondarie di secondo grado, su tutto il territorio regionale”. Nel provvedimento viene evidenziato come il Gruppo tecnico scientifico regionale (Gtsr) abbia evidenziato “l’alto impatto che l’aumentata mobilità dovuta alla riapertura delle scuole e di comportamenti che non garantiscono il corretto distanziamento sociale” hanno sul “riacutizzarsi della circolazione del virus”.

Anche il sindaco di Pescara, Carlo Masci, ha firmato un’ordinanza che prevede la sospensione della didattica in presenza in tutte le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado della città, da oggi sino al 16 febbraio. All’origine del provvedimento, spiega all’Ansa il vicesindaco e assessore alla Pubblica istruzione, Gianni Santilli, ci sono il rapido aumento dei contagi e, soprattutto, i dati forniti oggi dalla Asl, “che non fanno pensare a nulla di buono”.

Per le scuole superiori era già prevista la chiusura, dal oggi appunto, con Dad al 100% in tutto l’Abruzzo, per effetto di un’ordinanza regionale.