News in tempo reale

Contributi per il pagamento dell’affitto ai luchesi e gli extracomunitari in regola

Luco dei Marsi. Istituito un fondo per la concessione di contributi per il pagamento dei canoni di locazione per gli immobili ad uso abitativo. Per usufruire i cittadini devono essere o di nazionalità italiana o immigrati con certificato storico di residenza da almeno 10 (dieci) anni nel territorio nazionale, ovvero cinque nella medesima Regione, devono risiedere nel Comune di Luco, devono avere  un reddito annuo imponibile complessivo del nucleo familiare (ultima dichiarazione) rapportato ai mesi del canone, non superiore a due pensioni minime INPS anno 2012 (€. 12.506,00), rispetto al quale l’incidenza del canone sul reddito non sia inferiore al 14%; reddito annuo imponibile complessivo non superiore a C. 15.853,63 rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione risulti non inferiore al 24%. I redditi da prendere in considerazione sono quelli riferiti all’anno 2012, mentre per i canoni di locazione affitasioccorre fare riferimento a quelli pagati nell’anno 2013. Il reddito convenzionale (€. 15.853,63) è utile solo ai fai di stabilire il requisito per accedere ai contributi, mentre ai fini dell’incidenza canone/reddito deve farsi riferimento al reddito imponibile. Per la determinazione del reddito convenzionale si tiene conio di quanto stabilito dall’ari. 21 della Legge 05.08.1978 n. 457: “qualora alla formazione del reddito concorrano redditi di lavoro dipendente, questi, dopo la detrazione dell’aliquota per ogni figlio che risulti essere a carico, sono calcolati nella misura del 60% “. Deve essere inoltre fornito il numero dei componenti del nucleo familiare e il canone mesi di efficacia del contratto (numero di mensilità pagate nell’anno 2013). Gli immigrati devono possedere il certificato storico di residenza da almeno 10 (dieci) anni nel territorio nazionale ovvero cinque nella medesima regione, comma 13, art. 11, decreto legge 25.06.2008, come convertito con Legge 6 Agosto 2008, n. 133.