News in tempo reale

Concluso il Pozzo in Malawi realizzato con la vendita dei libri di Romina Panico

Capistrello. Si è concluso  “Il pozzo per il Malawi nel villaggio di Kapalamula , uno dei paesi più poveri ed assetati del mondo, dove sono molto diffuse le malattie causate dall’uso di acqua non potabile e dove la mortalità infantile dovuta a questo problema è molto alta. E’ stata la caparbietà di Romina Panico che sostenuta dai suoi compaesani di Capistrello e molti amici dei paesi limitrofi che hanno creduto in lei e che hanno acquistato il suo libro “Muli Buanji? Bene, Zikomo” che ha portato alla conclusione positiva del progetto e del sogno di Romina, grazie ai primi 3mila e seicento euro. La volontà di riuscire a realizzare Pozzi d’Acqua è stata alimentata dalla conoscenza delle condizioni di vita nei villaggi del Malawi in seguito ad un viaggio della giovane autrice, ben rappresentate nel suo libro. In questi giorni il pozzo è stato consegnato agli abitanti del villaggio che potranno d’ora in poi usufruire d’acqua potabile ogni giorno e migliorare così le loro condizioni di vita. Potranno beneficiarne soprattutto le donne che non saranno più costrette a percorrere anche 10 Km a piedi per raggiungere il pozzo più vicino. “E’ da tenere presente – che l’Organizzazione Mondiale della Sanità prevede che ogni persona dovrebbe usufruire di almeno 40 litri di acqua potabile al giorno e che in Italia ogni persona ne consuma in media 200 litri. Il Progetto ha previsto anche la riparazione di alcuni pozzi d’acqua già esistenti in altri villaggi, nonché la sensibilizzazione degli abitanti della zone interessate sull’importanza dell’acqua, sulla corretta gestione dell’impianto e su eventuali  interventi per la manutenzione dello stesso. Un ringraziamento particolare da parte di Romina a quanti hanno creduto e continueranno a credere in lei per la realizzazione di altri progetti in Africa. Per chiunque fosse interessato all’acquisto del suo libro o ad un’adozione a distanza riportiamo di seguito dei contatti utili: [email protected] ,  oppure su facebook  Panico Romina.