News in tempo reale

Con la droga da Scampia pronti a tornare in Marsica, ma sono stati arrestati dai carabinieri

Capistrello. Stavano comprando la droga a Acampia per trasportarla nella Marisca, ma sono stati scoperti e arrestati dai carabinieri del Vomero. In cella sono finiti due giovani di Capistrello, L.D., 20 anni, e L.S. (20), entrambi residenti a Capistrello. Sono stati sorpresi mentre acquistavano diciotto dosi di cocaina pura. L’episodio riapre la questione del traffico di stupefacenti proveniente dal napoletano al territorio marsicano. Sono stati fermati dai carabinieri della stazione Vomero e ora dovranno rispondere di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio. I militar dell’Arma li hanno fermati mentre acquistavano della droga alla periferia nord della città, nella zona di Scampia. Sono stati perquisiti e sono venuti fuori diciotto dosi di sostanza stupefacente e bussolotti per il trasporto e il confezionamento. Gli inquirenti non hanno reso noto la quantità di droga sequestrata, ma una dose contiene solitamente da tre milligrammi a un grammo di eroina. Saranno gli accertamenti tecnici a stabilire la dose esatta sequestrata e la quantità di principio attivo contenuto. I due giovani, secondo la ricostruzione dei militari dell’Arma, avevano programmato l’acquisto della droga dalla Marsica e dopo lo scambio erano pronti a rientrare per avviare l’attività di spaccio nella zona, soprattutto nella Valle Roveto da anni territorio in cui il fenomeno della droga attecchisce facilmente sia per le caratteristiche geografiche che la vedono ben collegata con la Campania, sia per quelle di carattere sociale, in cui l’isolamento dei giovani è una tendenza ampiamente diffusa. I due giovani marsicani sono stati rinchiusi nel carcere di Poggioreale in attesa dell’udienza di convalida davanti al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli. Gli indagati sono difesi dagli avvocati Moreno Persia e Roberto Verdecchia.