News in tempo reale

Coldiretti: depuratori Fucino sinergia con le istituzioni, ma non abbassiamo la guardia

Avezzano. Sulla situazione dei depuratori del fucino Coldiretti rimane vigile affinchéimage vengano rispettati gli impegni presi. Nell’incontro istituzionale che si è svolto questa mattina ad Avezzano nella sede dell’ex Arssa sulla situazione dei depuratori del Fucino, Coldiretti ha ribadito lo stato di mobilitazione e vigilanza affinché gli impegni presi dalle istituzioni siano rispettati. “Gli incontri di Coldiretti con la Prefettura e il Comune di Avezzano sono stati determinanti per fare un concreto passo in avanti verso la soluzione del problema, molto più delle solite e sterili chiacchiere” ha evidenziato il direttore di Coldiretti L’Aquila Massimiliano Volpone  “il lavoro di sollecitazione e di confronto con le istituzioni è stata la strada migliore da intraprendere per permettere agli imprenditori agricoli di esercitare il sacrosanto diritto di impresa e commercializzare le proprie produzioni orticole all’insegna di una politica di valorizzazione delle eccellenze locali e del territorio. I fatti dimostrano che la sinergia tra istituzioni e Coldiretti nel reale interesse di imprese e consumatori, è l’arma migliore per poter affrontare le emergenze”. Nel corso dell’incontro nell’ex Arssa, Coldiretti ha infatti ribadito che “l’agricoltura fucense – con il 25% del Pil regionale, 2mila imprese agricole e un totale di 9.800 lavoratori – non ha bisogno di clamore ma di operatività e concretezza”. “Vigileremo” ha concluso “affinchè gli impegni assunti vengano mantenuti in tempi brevissimi a difesa del patto tra consumatore e produttore che è sempre alla base delle nostre azioni”.