News in tempo reale

Clinica di Lorenzo, analisi e strategie di risposta agli effetti del Long Covid

Manifesti sintomi in seguito all’infezione da Covid-19? Ecco cosa fa per te

I tempi di recupero da un’infezione da Covid-19 possono essere estremamente variabili da un paziente a un altro. Alcuni soggetti, in particolar modo, hanno manifestato una serie di sintomi successivi al Coronavirus che sono al centro dell’attenzione in ambito medico negli ultimi mesi.

Proprio per questo, la Clinica di Lorenzo ad Avezzano, seguendo le indicazioni del Servizio Sanitario Nazionale, ha creato dei pacchetti di analisi destinati a tutti coloro che presentano segni e sintomi che persistono o si sviluppano in seguito alla guarigione dall’infezione.

Sono due le principali patologie che si possono riscontrare: la cosiddetta long Covid e la PASC (sequele post-acute da Sars-Cov2).

Cos’è il Long Covid.

Come Long Covid intendiamo quella condizione di persistenza di segni e sintomi che continuano o si sviluppano dopo un’infezione acuta di COVID-19. Se i sintomi continuano a manifestarsi oltre quattro settimane dall’infezione fino a 12 settimane, si parla di malattia COVID-19 sintomatica persistente; se i sintomi si prolungano per più di 12 settimane e non possono essere spiegati da nessun’altra condizione, si parla di Sindrome post-COVID. Il Long Covid include entrambe queste condizioni.

Le manifestazioni generali più frequenti includono:

  • astenia importante e persistente (il sintomo documentato con maggiore frequenza)
  • anoressia
  • debolezza muscolare
  • febbre recidivante
  • dolori diffusi
  • mialgie e artralgie
  • peggioramento della qualità della vita

I pazienti maggiormente a rischio sono le donne, coloro che hanno un’età avanzata, gli obesi o sovrappeso e chi è stato ospedalizzato per COVID-19. In quest’ultimo caso, vi è un’apparente correlazione con il numero delle patologie croniche preesistenti e con la gravità degli interventi richiesti (es. ricovero in terapia intensiva).

Il Long Covid preclude un pieno ritorno al precedente stato di salute e può colpire, secondo uno studio pubblicato su nature medicine, fino ad una persona su due, potendo lasciare strascichi anche a distanza di mesi.

Tra i sintomi più frequenti viene riportata la stanchezza e, in aggiunta a questa, la “nebbia mentale”, ovvero problemi di memoria e difficoltà a concentrarsi, ma anche la perdita dell’olfatto e del gusto. Importanti sembrano essere le conseguenze neurologiche (cefalea, ansia e stress, oltre alle difficoltà di concentrazione e attenzione) e cardio-respiratorie (dolore al petto, tachicardia e palpitazioni, dispnea e tosse persistente). Non è ancora chiaro se tutto ciò sia conseguenza di un danno esercitato direttamente dal virus contro uno o più organi, o dalla risposta immunitaria innescata sempre dal virus ma poi “deviata”, trasformata cioè in una sorta di autoimmunità contro organi e tessuti.

Cos’è il PASC.

Il PASC invece è sempre una sindrome da long covid ma si manifesta esclusivamente con sintomi cardiaci. Un problema che riguarda il 10-30% dei pazienti contagiati, anche quattro mesi dopo la guarigione. Sintomi tipici sono: Dolore al petto, palpitazioni e alterazioni del battito, oltre a stanchezza e difficoltà respiratorie.

I pacchetti di analisi della Clinica di Lorenzo

I pacchetti per gli adulti saranno quindi focalizzati ad indagare attraverso una serie specifica di analisi del sangue a diversi esami in ambito cardiovascolare eventuali danni persistenti, mentre nel caso dei ragazzi si tratterà sempre di analisi del sangue ma accompagnati esclusivamente da una successiva ecografia epatica. Il costo dei pacchetti è di €. 120,00 per gli adulti e di €. 60,00 per i ragazzi. Si raccomanda di fare ricorso a tale tipologia di indagini in presenza di sintomi reali e su consiglio del proprio medico.