News in tempo reale

Civitella Roveto e Morino: “Sfusi” Prima festa dei vini autoctoni sfusi d’Abruzzo.

Civitella Roveto – Morino-Balsorano. Si è conclusa da pochi giorni, con grande successo “Sfusi”    la festa del vino alla sua prima edizione in Valle Roveto. La serata iniziale si è svolta con  la presentazione delle aziende ed aperitivo di benvenuto  nella meravigliosa   atmosfera   medievale del castello Piccolomini di Balsorano ed era  solo su  invito. All’evento hanno partecipato Il ristorante River, Enoteca  la Fornace di Civitella Roveto e la Riserva Naturale Zompo lo Schioppo di Morino. I concorsi sono stati sei con giuria popolare, 30 vini di 7 vitigni autoctoni, 10 aziende di 4 province di una sola regione : L’Abruzzo. Il Sabato e la domenica successivi nei suddetti ristoranti dalle 11,00 alle 24,00 si è tenuta  contemporaneamente  una degustazione con abbinamenti  gastronomici a 10 euro. Domenica  20 agosto  alle h20 Premiazione e grigliata finale  presso il giardino dell’’Hotel River Hanno partecipato : Biagi – Colonnella (Teramo)
Cantina del Fucino – Paterno (L’Aquila)
Centorame – Atri (Teramo)
Cerulli Spinozzi – Canzano (Teramo)
Chiusa Grande – Nocciano (Pescara)
Contesa – Collecorvino (Pescara)
La Quercia – Morro d’Oro (Teramo)
Pasetti – Francavilla al Mare (Chieti)
San Lorenzo – Castilenti (Teramo)
Strappelli – Torano Nuovo (Teramo)

In un clima informale ed inclusivo, enologi e sommelier hanno presentato  al pubblico le peculiarità di vini ed aziende; Proposti originali abbinamenti gastronomici a cura delle cantine partecipanti, allo scopo di mettere in risalto le caratteristiche e la versatilità dei loro prodotti; Realizzato blind test e le giurie composte, una qualificata e una popolare, per i migliori vini di ogni categoria:
• Miglior Montepulciano
• Miglior Cerasuolo
• Miglior Bianco
• Miglior Rapporto Qualità/Prezzo
• Miglior Abbinamento Enogastronomico
• Miglior Packaging
I. Il successo dell’evento  ha lasciato intravedere certamente la possibilità di una nuova riproposta negli anni a venire. I vini sfusi e delle varie cantine abruzzesi hanno gratificato i palati di intenditori, e  neofiti che con gradita curiosità  si sono intrattenuti domenica sera presso il giardino dell’Hotel River, scelto per la serata finale. I vini tutt’altro che sfusi, nelle loro caratteristiche sapide, corpose, vellutate, come veri e propri vini “doc” hanno stupito ed affascinato per le loro caratteristiche nobili e per niente  dozzinali, come invece si è sempre creduto.

Hanno partecipato : Biagi – Colonnella (Teramo)
Cantina del Fucino – Paterno (L’Aquila)
Centorame – Atri (Teramo)
Cerulli Spinozzi – Canzano (Teramo)
Chiusa Grande – Nocciano (Pescara)
Contesa – Collecorvino (Pescara)
La Quercia – Morro d’Oro (Teramo)
Pasetti – Francavilla al Mare (Chieti)
San Lorenzo – Castilenti (Teramo)
Strappelli – Torano Nuovo (Teramo)

Il successo è stato raggiunto soprattutto per un evento nuovo ed inclusivo di una realtà locale proposta e riscoperta nel suo valore intrinseco. Dal salmo 104,15 “Nunc vino pellite curas” , “ora cacciate e gli affanni col vino». PER INFORMAZIONI:
Bruno Carpitella – +39 334.9461156 – [email protected]
Emanuele Petricca – +39 331.2496209 – [email protected]
SFUSI! è un evento www.pendeche.com    Monica Virgilio