News in tempo reale

Cittadini in piazza per dialogare con l’amministrazione comunale sul futuro dell’ospedale

Pescina. Assemblea pubblica sulle sorti del Serafino Rinaldi. L’Amministrazione Comunale di Pescina ha convocato un’assemblea pubblica, per domenica alle ore 16:30, nel piazzale antistante il Presidio Territoriale di Assistenza (P.T.A.), per discutere con i propri cittadini le sorti che attendono l’ospedale di Pescina e le linee che l’amministrazione intenderà adottare alla luce dell’ ultimo pronunciamento del Consiglio di Stato avvenuto in data 30 settembre 2011. Inoltre, il Sindaco,  Maurizio Di Nicola, con una lettera inviata a tutti i Sindaci della Valle del Giovenco, chiede il sostegno, il conforto e l’aiuto delle comunità limitrofe e, in questo momendo particolarmente delicato per il futuro del nosocomio,  chiede la possibilità di avere a disposizione uno spazio pubblico, per ogni Comune di riferimento, per discutere pubblicamente sulla problematica sanitaria, al fine di informare, sensibilizzare e rendere partecipe tutta la comunità della Valle del Giovenco sulla situazione dell’Ospedale  Civile, del quale l’attuale esistente presidio è la triste continuazione. Il Sindaco Di Nicola, nel rimarcare l’agghiacciante dato dell’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali, che ha accertato che in Marsica chi ha un infarto, ha il 25% di possibilità di ricevere un trattamento adeguato rispetto a chi risiede a Pescara, fa notare, ancora una volta, le diverse opportunità di accesso alla fruizione dei servizi sanitari essenziali da parte di tutti i cittadini presenti sul territorio regionale. Il Piano di Rientro del deficit sanitario abruzzese ha tenuto conto solo dei “numeri” e di come  il solo approccio ragionieristico, non assicuri equità di trattamento e non tenga conto delle specificità territoriali e delle caratteristiche morfologiche  delle aree montane.  Il Sindaco inoltre ha richiesto al Presidente Chiodi un incontro urgente con gli organi tecnici, vale a dire il sub commissario dottoressa Giovanna Baraldi ed il manager della ASL Avezzano – Sulmona – L’Aquila.