News in tempo reale

Cipollone “non possiamo permettere che il Crab muoia”

Avezzano. Il candidato sindaco di centrodestra, Italo Cipollone, ha incontrato stamane il Presidente Emidio A. Tenaglia e la Direttrice del Crab (Consorzio per le ricerca applicata alla Biotecnologia) e la Dott. Daniela Maria Spera per affrontare le problematiche del Consorzio. Da ottobre i dipendenti, infatti, sono in cassa integrazione e a Giugno è prevista la chiusura del centro. “ Il problema è la gestione dei fondi europei, ministeriali e regionali – dichiara la Direttrice Spera – anche se il nostro lavoro è riconosciuto anche a livello internazionale, abbiamo problemi per portare avanti i nostri progetti formativi. Noi oltre ad erogare servizio di analisi chimiche, biochimiche e microbiologiche in vari settori come agroalimentare, ambientale e farmaceutico e fornire servizi alle aziende private, portiamo avanti studi di ricerca. Ma senza fondi questi progetti non possono andare avanti”.

“Il Crab è una realtà di grande spessore – afferma il candidato Cipollone – ma non tutti, dai cittadini alle amministrazioni capiscono l’importanza di avere nel territorio marsicano un centro come questo. Serve una migliore organizzazione a livello regionale, anche per accorpare i tre consorzi con un unico consiglio d’amministrazione. Questo porterebbe un risparmio di soldi che potrebbero essere convogliati nella ricerca diretta e non solo nella parte amministrativa. La futura Amministrazione comunale deve fare da trade union con la Regione e tutto ciò è possibile solo con una continuità politica nelle varie Istituzioni. La perdita del Crab, rappresenterebbe un ulteriore colpo inflitto al territorio e, allo stato attuale, Avezzano e i suoi cittadini non possono permetterselo”.