News in tempo reale

Chiuso per motivi d’ordine pubblico dopo le proteste il bar “Black out” a Luco dei Marsi

Luco. E’ stato chiuso per motivi di ordine pubblico con un provvedimento del questore dell’Aquila su richiesta del comando provinciale dei carabinieri. Bar “Black Out”, sito in Via Duca degli Abruzzi in Luco dei Marsi, ha avuto una sospensione della licenza per dieci giorni del per motivi di ordine e sicurezza pubblica. Il provvedimento di chiusura è stato adottato dopo che nella notte tra il 24 e il 25 dicembre all’interno dell’esercizio pubblico era scoppiata una violenta lite tra alcuni avventori che era poi proseguita all’esterno, senza giungere a più gravi conseguenze solo grazie al pronto intervento dei militari della Compagnia Carabinieri di Avezzano. Nella circostanza, complice l’abuso di bevande alcoliche, erano state danneggiate alcune auto parcheggiate nei pressi del bar, suscitando vivaci reazioni da parte della popolazione. Tutta la situazione martedì aveva portato numerosi cittadini in piazza per una manifestazione di protestare contro la presenza nel territorio comunale di molti immigrati irregolari, ma anche contro la criminalità. Oltre al provvedimento di chiusura, la Questura, tramite il commissariato di Avezzano e con la collaborazione della Compagnia dei carabinieri di Avezzano che nei giorni scorsi ha tratto in arresto tre extracomunitari per detenzione e spaccio di stupefacenti, ha disposto l’intensificazione dei controlli diurni e notturni nel comune di Luco dei Marsi. Per un’azione maggiormente efficace, il personale territoriale sarà integrato da equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine “Abruzzo” della Polizia di Stato nell’ambito di un mirato progetto di contrasto dei fenomeni criminosi e con unità cinofile dell’Arma dei Carabinieri di Chieti.