News in tempo reale

Chiodi presenta a Carsoli il progetto scuole. Per il sindaco Mazzetti “un giorno di festa”

Carsoli. Scuole nuove a Carsoli grazie ai fondi del progetto regionale. Questo pomeriggio il presidente della Regione, Gianni Chiodi, è stato accolto nelle Piana del Cavaliere, dal sindaco di Carsoli Mario Mazzetti e dai rappresentanti istituzionali del territorio per presentare la grande manovra che donerà agli alunni della zona edifici scolastici nuovi. “Tre milioni e 300mila euro per la costruzione di una sede per la scuola media e per il liceo scientifico a Carsoli”, ha precisato Chiodi, “è stata una sfida difficile, ma con l’impegno di tutti i soggetti coinvolti, è una sfida vinta. Quando tutte le opere saranno terminate il patrimonio edilizio scolastico dell’Abruzzo sarà il più sicuro d’Italia. Subito dopo il terribile terremoto del 6 aprile”, ha aggiunto il Commissario per la ricostruzione, “il Governo ha messo a disposizione del Commissario Delegato la somma complessiva di oltre 226 milioni di euro. I primi 30 milioni sono stati utilizzati per consentire ad oltre 17 mila studenti del cratere il ritorno nelle loro aule in tempo per l’anno scolastico che sarebbe ricominciato nell’autunno del 2009, solo 6 mesi dopo l’evento sismico. Tutto ciò rappresenta una delle pagine più belle del complesso processo della ricostruzione post terremoto.  Qui a Carsoli è un momento importante. Con un finanziamento di 3milioni e 300mila euro si procederà, infatti, alla realizzazione ex novo delle due sedi scolastiche.  I ragazzi, che al momento sono ospitati in un capannone industriale, avranno presto una nuova sede. Per questo un ringraziamento particolare deve andare all’intera amministrazione comunale per l’interessamento e la collaborazione dimostrata senza distinzione di casacca o di parte”. Il Commissario ha sottolineato che l’obiettivo fondamentale è quello di dare sicurezza ai ragazzi che frequentano le scuole e alle loro famiglie e come,  grazie alle opere che riguardano anche gli istituti superiori delle città di Avezzano e Sulmona, si siano messe in campo tutte le azioni possibili per realizzarlo al meglio,  grazie agli altri interventi programmati su tutto il territorio regionale e grazie ad uno sforzo finanziario complessivo di 221 milioni di euro che non ha pari nella storia della nostra Regione.  “Consegneremo alle generazioni future una terra che sa trasformare l’esperienza in azioni positive. È nostro preciso impegno – conclude Chiodi – continuare lungo la strada della messa in sicurezza del patrimonio immobiliare scolastico e intervenire in modo più massiccio anche in quelle realtà territoriali dell’Abruzzo che fino ad oggi hanno ricevuto relativamente minori finanziamenti a causa delle priorità che ci siamo dati: prima le zone ad alto rischio sismico e poi il resto del territorio regionale”. Alla presentazione degli interventi hanno partecipato anche l’assessore ai Lavori pubblici, Angelo Di Paolo, la Presidente dell’Unicef Abruzzo, Annamaria Cappa Monti, e Brusco Tescari della Direzione nazionale della Fish (Federazione Italiana per il superamento dell’handicap), il vice presidente del Consiglio regionale, Giovanni D’Amico, il consigliere provinciale Lorenzo Berardinetti, e i sindaci di Oricola, Andrea Iadeluca, Rocca di Botte, Renato Pietroletti, e Pereto, Bruno Ranati. “Grazie al finanziamento riusciremo a fare una nuova scuola”, ha affermato il sindaco Mazzetti, “il progetto sarà realizzato con l’aiuto dell’Unicef e della Fish. È un momento importante per il nostro territorio ma anche per la Regione vista la valenza simbolica di Carsoli come porta d’Abruzzo. I tempi sono fondamentali, tanto quanto la qualità e le scelte che andremo a prendere. Carsoli ospita in parte alunni residenti, in parte giovani provenienti da altri comuni del territorio e della Provincia di Roma. Grazie a questi fondi il quadro dell’edilizia scolastica si riuscirà così a completare definitivamente”.