News in tempo reale

Cellule staminali, approvata dal consiglio regionale la risoluzione di D’Amico e Caramanico

Avezzano. Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità la risoluzione – primi firmatari il vice presidente Giovanni D’Amico e il Consigliere Franco Caramanico – che , preso atto dell’ordinanza del Tribunale dell’Aquila , invita il Presidente della Giunta  a  verificare le condizioni   che possano consentire  alla piccola  Noemi Sciarretta di potersi sottoporre  alla immediata  somministrazione delle cellule  staminali. “Secondo l’ordinanza sopra citata- ha dichiarato il vice presidente D’Amico giovanni d'amico–  Noemi ha diritto alle cure compassionevoli e “tale diritto deve ritenersi necessariamente esigibile dal servizio sanitario, e nonostante  ordini di “provvedere all’immediata somministrazione”, sembra che i tempi di attesa degli ospedali civili di Brescia oscillino tra i 3 e i 4 anni. Il Consiglio regionale accogliendo all’unanimità la nostra proposta- hanno dichiarato D’Amico e Caramanico-  ha voluto invitare il Presidente Chiodi a verificare presso gli organi competenti del Ministero se sia possibile autorizzare un Centro Trapianti del Servizio Sanitario Nazionale della Regione Abruzzo, affinchè possa provvedere alla reale immediata infusione di cellule staminali alla piccola Noemi, nel caso in cui sia impossibile farlo  presso gli ospedali civili di Brescia”.