News in tempo reale

Celano, l’opposizione chiede un consiglio straordinario sulla incompatibilità di Piccone

Celano. I consiglieri di opposizione del Comune di Celano intervengono nuovamente sulla polemica riguardante la incompatibilità accertata del Sindaco Piccone. “Il Sindaco”, affermano i Consiglieri “nonostante che la Giunta delle Elezioni della Camera, nella seduta del 27 giugno, abbia definitivamente accertato che Piccone è incompatibile ai sensi della legge n. 138 del 2011, non ha ancora provveduto a optare fra le due cariche. Per questo abbiamo richiesto un Consiglio comunale urgente per deliberare e avviare la 120327_conferenza_02_revprocedura di contestazione, ai sensi dell’art. 69 del D.Lgs. 18/08/2000 n. 267, all’On. Filippo Piccone per incompatibilità sopravvenuta tra la carica di Sindaco del Comune di Celano e la carica di Deputato del Parlamento Italiano per effetto delle previsioni di cui all’art. 13 comma 3 del D.L. 138/2011 come convertito in legge 148/2011”. Conclude la nota “Ora il Sindaco non può sottrarsi alle sue responsabilità, evitando comportamenti furbeschi e mettendo in atto quello che lui stesso ha dichiarato di voler fare, ovvero rispettare la legge. Entro 20 giorni il Consiglio è chiamato a deliberare.” Dell’iniziativa dei Consiglieri è stato messo a conoscenza il Prefetto Alecci.