The news is by your side.

Causò l’incidente mortale per l’ex sindaco di Borgorose, gli inquirenti: distratto perché al cellulare

43

Avezzano. È iniziato innanzi al giudice dell’udienza preliminare del tribunale di Rieti, il processo per il reato omicidio stradale nei confronti di C.C.N. che nel giugno del 2018 lungo la S.R. 578 Salto – Cicolana causò l’incidente stradale in cui perse la vita l’ex sindaco di Borgorose, T. L., di 57 anni.

Secondo gli organi inquirenti coordinati dal pubblico ministero Edoardo Capizzi, l’uomo avrebbe perso il controllo del tir, che invadeva la corsia opposta collidendo in maniera frontale con l’autovettura condotta dall’esponente politico, e ciò proprio a causa di una velocità di percorrenza maggiore rispetto a quella massima consentita e per l’utilizzo alla guida del telefono cellulare.

L’udienza è stata aggiornata al 19 maggio 2021 per consentire alle parti la citazione del responsabile civile. L’uomo è difeso dall’avvocato Anna Mattioli del Foro di Terni, mentre alcuni familiari, che si sono costituiti parte civile, sono rappresentati dagli avvocati Alessandro Felli e Mario Flammini del foro di Avezzano.

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto