NEWS – MarsicaLive https://www.marsicalive.it MarsicaLive, news e diretta Live dalla Marsica Mon, 30 Mar 2020 09:20:08 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.3.2 Emergenza alimentare, Cotturone: ora chiediamo al Comune di Celano tempestività e trasparenza https://www.marsicalive.it/emergenza-alimentare-cotturone-ora-chiediamo-al-comune-di-celano-tempestivita-e-trasparenza/ Mon, 30 Mar 2020 09:20:08 +0000 https://www.marsicalive.it/?p=218244

Celano. A Celano il Partito Democratico chiede di essere tempestivi nell’informare tutti i cittadini sulle procedure da effettuare per poter accedere agli aiuti economici e la trasparenza nelle assegnazioni. A sostegno delle famiglie arrivano subito nelle casse dei comuni circa 4,3 miliardi. Una cifra a cui sono aggiunti ulteriori 400 milioni vincolati all’emissione di buoni spesa […]

L'articolo Emergenza alimentare, Cotturone: ora chiediamo al Comune di Celano tempestività e trasparenza proviene da MarsicaLive.

]]>

Celano. A Celano il Partito Democratico chiede di essere tempestivi nell’informare tutti i cittadini sulle procedure da effettuare per poter accedere agli aiuti economici e la trasparenza nelle assegnazioni. A sostegno delle famiglie arrivano subito nelle casse dei comuni circa 4,3 miliardi. Una cifra a cui sono aggiunti ulteriori 400 milioni vincolati all’emissione di buoni spesa da destinare alle famiglie che sono in difficoltà.

“Per la precisione a Celano sono stati assegnati dal Governo 95.896,91 euro. Un aiuto concreto e subito disponibile per chi è in difficoltà. Ora bisogna attivarsi il prima possibile”, ha dichiarato il segretario cittadino del Pd, Calvino Cotturone, “senza perdere altro tempo prezioso e informare tutta la cittadinanza su come poter accedere ai buoni spesa.

Come sostengo da sempre, informazione e trasparenza sono atti indispensabili per il bene della società. Nessuno deve restare all’oscuro su “come” e “cosa” fare per accedere al contributo del governo”.

L'articolo Emergenza alimentare, Cotturone: ora chiediamo al Comune di Celano tempestività e trasparenza proviene da MarsicaLive.

]]>
Storie di successo #8 – Berto Savina: dalle mense della Marsica al Malecòn di L’Avana e ritorno https://www.marsicalive.it/storie-di-successo-8-berto-savina-dalle-mense-della-marsica-al-malecon-di-lavana-e-ritorno/ Mon, 30 Mar 2020 09:00:21 +0000 https://www.marsicalive.it/?p=218233

In questa nuova puntata di “Storie di successo” ne raccontiamo una davvero affascinante. Una storia che parte quasi trenta anni fa, durante una vacanza ai Caraibi… Parliamo di Berto Savina, imprenditore avezzanese che definire “poliedrico” è riduttivo.  Nel 1986 apre il suo primo negozio di giocattoli ad Avezzano, Primi Sogni, a cui ne seguiranno molti […]

L'articolo Storie di successo #8 – Berto Savina: dalle mense della Marsica al Malecòn di L’Avana e ritorno proviene da MarsicaLive.

]]>

In questa nuova puntata di “Storie di successo” ne raccontiamo una davvero affascinante. Una storia che parte quasi trenta anni fa, durante una vacanza ai Caraibi… Parliamo di Berto Savina, imprenditore avezzanese che definire “poliedrico” è riduttivo.  Nel 1986 apre il suo primo negozio di giocattoli ad Avezzano, Primi Sogni, a cui ne seguiranno molti altri nel campo dell’abbigliamento, degli arredi e dei prodotti per l’igiene e la casa (avete presente il marchio “Tutto a mille lire”…bene, tenetelo a mente perché ne riparleremo più avanti…); nell’89 entra nel mondo ristorazione, e oggi, con la sua Essebi, è uno dei principali attori nel mercato delle mense pubbliche e aziendali (serve più di 4.500 pasti al giorno, praticamente in quasi tutte le scuole della Marsica, oltre ad ospedali e grandi aziende);  nel 1992 va in vacanza a Cuba…e lì inizia un’avventura unica, che lo renderà uno degli imprenditori italiani più noto nell’esotica isola caraibica!

Allora Berto, raccontaci un po’ cosa successe quell’anno a Cuba…

Ero andato in vacanza, attratto come molti dal fascino di quella terra. Era appena caduto il Muro di Berlino e le difficoltà economiche aprivano opportunità agli investitori stranieri. Io avevo già maturato l’esperienza con gli empori italiani “Tutto a 1.000 lire”, di cui avevo aperto  il primo ad Avezzano nel 1991, e pensai che fosse una buona idea esportarli anche a Cuba. Iniziai così una lunga trattativa con lo Stato cubano, proponendo un servizio chiavi in mano  sullo stesso modello, che chiamai “Todo por uno” . Dopo tre anni, nel 1995, costituii una società mista con lo Stato ed inaugurai il primo punto vendita sull’isola”.

“Tirando fuori una sola banconota, era finalmente possibile, anche per i cubani del popolo, portarsi via di tutto: dallo shampoo al detersivo per la lavatrice, dai giocattoli agli articoli da regalo. Vendevamo i primi orsacchiotti di peluche mai visti dai bambini cubani. Andarono subito a ruba. E fu l’inizio del successo”.

Prima un negozio, poi un altro, poi, siccome funzionava, tutta l’isola…Oggi i punti vendita in tutto il paese sono oltre 150, di cui più di 50 solo all’Avana. In ognuno c’è scritto “venduto ad Avezzano”. Praticamente credo che Avezzano sia la città italiana più conosciuta in tutta Cuba!

E così è iniziata la spola tra la Marsica, dove ha sede la sua Italsav, e L’Avana. Tre settimane in Italia, una a Cuba. Anche perché, nel frattempo, Savina non è stato con le mani in mano, avviando altre collaborazioni commerciali. Nel 2015 parte con “Agua y Jabon”, sul modello della nostra “Acqua & Sapone”: oggi rifornisce 35 negozi che vendono casalinghi e prodotti per la cosmetica. In pratica tutto ciò che riguarda prodotti per la casa e l’igiene sull’isola lo porta lui! Inoltre, con la sua ItalSav, rappresenta a Cuba marchi importanti dell’abbigliamento, come Benetton, Carpisa e Yamamay.

All’Italsav – 25mila metri quadri al nucleo industriale di Avezzano, dove, in zona franca, fanno magazzino e si preparano i container da inviare ai negozi cubani in base alle necessità – lavorano circa trenta dipendenti ad Avezzano, più quasi altrettanti sull’isola, che supervisionano l’approviggionamento dei negozi e gestiscono l’inventario.

Come hai fatto a convincere lo Stato cubano a farti avviare queste attività commerciali?

La mia è la licenza commerciale numero 20. Praticamente prima di me ci sono solo le compagnie di trasporti per merce e turismo. Ho con lo Stato un accordo credo unico al mondo. I negozi sono di proprietà dello Stato, ovviamente, e danno lavoro a quasi un migliaio di dipendenti pubblici cubani. Questo perché a Cuba è vietata sia la proprietà privata che lo sfruttamento della manodopera. Io metto l’arredo e rifornisco la merce, in conto vendita; lo Stato aggiunge il suo ricarico, vende e poi (puntualmente, ci tiene a precisare) mi paga.

Una storia, la sua, che a un certo punto si è ovviamente intrecciata con uno dei personaggi più carismatici ed iconici della Storia mondiale, quella con la “S” maiuscola.

Fidel Castro l’ho conosciuto in Italia nel 1996”, dice, “quando venne a Roma in visita al Papa. Ero con un gruppo di una decina di altri imprenditori italiani, tra cui ricordo Agnelli. Mi colpì la sua simpatia e disponibilità, ma soprattutto il suo carisma. Metteva soggezione solo a guardarlo”.

“È stata l’unica occasione diretta, perché sull’isola era quasi impossibile avvicinarlo. Poi nel 2006, dopo aver ceduto il potere al fratello Raul, spostò i festeggiamenti per i suoi i suoi 80 anni da agosto a dicembre (perché stava male) e gli chiesi il permesso di potergli regalare uno spettacolo di fuochi artificiali. Ottenni l’autorizzazione – immaginate cosa potesse significare far entrare a Cuba un container di esplosivi! – e fu uno spettacolo indimenticabile, visto da 500.000 persone e del quale, mi dissero, fu assai contento…”

Potremmo andare avanti a lungo a raccontare la storia di questo esemplare imprenditore avezzanese. Ad esempio, parlando del Ron Caney, il rum che viene dalla antica distilleria Bacardi confiscata nel 1959, e del quale oggi Savina è distributore unico in Italia e in gran parte d’Europa (di questo vi parleremo più in dettaglio in un articolo dedicato). Oppure, dello sbarco nel settore e-commerce, con il progetto Magic Italia, dedicata alla vendita online di lampadari, giocattoli e articoli da regalo. Attività avviate e altre da lanciare, in cui è fondamentale l’apporto dei due giovani figli, Valentina e Gianluca (“mi aiutano molto, specie nell’approccio alle nuove tecnologie, che ci permettono di stare al passo coi tempi e di gestire un business a migliaia di km di distanza“).

Vi lasciamo però con una riflessione di Berto sulla nostra Marsica e con un suo consiglio per i giovani, ma che forse dovremmo tenere tutti a mente.

Nella Marsica non abbiamo tante risorse e la politica forse ci ha un po’ abbandonato. Prima la crisi, ora la situazione di emergenza di questi tempi. La situazione è molto difficile. Vedo tante situazioni critiche, ricevo tutti i giorni almeno 5-6 persone che vengono a chiedere lavoro (le riceveva prima dei blocchi per Coronavirus ovviamente – ndr). Quando andai a cuba, cercai di interpretare innanzi tutto i bisogni del popolo cubano in quel momento, rispettando la loro cultura. Spero che qualcuno metta i bisogni degli italiani al centro adesso…

La mia porta sarà sempre aperta per chi ha qualità e voglia di fare. I miei collaboratori li ho sempre scelti “a pelle”, li metto alla prova, e chi mi convince avrà sempre una opportunità. (per lui, olte al personale della Italsv, lavorano  in Essebi circa 200 dipendenti, per il 90% donne e residenti nel territorio marsicano – ndr)

Quanto al consiglio per i giovani, ne ho uno solo. Di non aver paura dell’avventura. Di avere passione per quello che si fa, mettendosi sempre in gioco, dando l’anima, rischiando e non arrendendosi mai, anche nei momenti difficili. Perché se uno ci crede, le opportunità ci sono per tutti”.

L'articolo Storie di successo #8 – Berto Savina: dalle mense della Marsica al Malecòn di L’Avana e ritorno proviene da MarsicaLive.

]]>
Covid-19, appello di Cambise (Pd): il Crua di Avezzano pronto anche per analizzare i tamponi https://www.marsicalive.it/covid-19-appello-di-cambise-pd-il-crua-di-avezzano-pronto-anche-per-analizzare-i-tamponi/ Mon, 30 Mar 2020 08:42:15 +0000 https://www.marsicalive.it/?p=218236 Crua nuova sede università Avezzano

Avezzano. Il Crua potrebbe essere pronto anche per analizzare i tamponi del coronavirus. A spiegarlo  Aurelio Cambise, membro Pd di Avezzano, che riprendendo la proposta lanciata qualche giorno fa da Gianni Di Pangrazio, ex sindaco di Avezzano, ha chiesto alla Regione di utilizzare la struttura. “All’interno del Crua ci sono le strutture che possono essere […]

L'articolo Covid-19, appello di Cambise (Pd): il Crua di Avezzano pronto anche per analizzare i tamponi proviene da MarsicaLive.

]]>
Crua nuova sede università Avezzano

Avezzano. Il Crua potrebbe essere pronto anche per analizzare i tamponi del coronavirus. A spiegarlo  Aurelio Cambise, membro Pd di Avezzano, che riprendendo la proposta lanciata qualche giorno fa da Gianni Di Pangrazio, ex sindaco di Avezzano, ha chiesto alla Regione di utilizzare la struttura.

Crua nuova sede università Avezzano

“All’interno del Crua ci sono le strutture che possono essere utilizzate per analizzare i tamponi”, ha spiegato Cambise, “tre settimane fa l’amministratore unico, Rocco Micucci, ha sottoposto la richiesta all’attenzione del Presidente della Regione Abruzzo, all’Assessore regionale alla Sanità,  alla Protezione Civile ed al Ministero della Salute. I laboratori microbiologici  del Crua (Consorzio di Ricerca Unico d’Abruzzo) possono assicurare un livello di sicurezza 2, adatti per i patogeni come Coronavirus.

Invece, ebola e HIV necessitano di sicurezza 3. Sembra che il Ministero chieda sicurezza 3. Con 100 mila euro si potrebbe mettere  in funzione anche la camera bianca sterile, aumentando l’efficacia e l’efficienza del CRUA,  che ha  individuato un test rapido con risultato in 10 minuti da utilizzare come screening iniziale a un costo che non arriva neanche a 10 euro. Inoltre è in grado di produrre 500 litri di disinfettante al giorno per tutti i presidi della  Regione, per i sanitari, per la Protezione Civile ed altri enti.  I tamponi  verrebbero effettuati da personale medico specializzato, mentre i tecnici microbiologici del Crua si occuperebbero di analizzarli. Se esiste questa possibilità, è del tutto assurdo non accoglierla.

Non si può continuare a pensare che, con i numeri attuali di infetti, possiamo farcela anche senza.  In questi momenti, le battaglie vanno fatte senza colori politici, tutti insieme per l’Abruzzo e per l’Italia. Occorrerebbero più laboratori per processare i tamponi; al momento 4/5 giorni per conoscere i risultati sono molti e la malattia non aspetta. L’ex Crab (Consorzio di Ricerche Applicate alla Biotecnologia) era una vera eccellenza non soltanto abruzzese, ma internazionale. Fu istituito dal Rettore emerito dell’Università degli Studi di L’Aquila, Prof. Giovanni Schippa, coinvolgendo docenti universitari delle allora ottime Facoltà di Ingegneria e di Scienze.  Disponeva quindi di un personale qualificatissimo, ma ormai disperso dopo il disinteresse del mondo politico. Inizialmente  aveva ottenuto anche finanziamenti significativi nel settore agroalimentare. Sarebbe importante coinvolgere le Università di L’Aquila e di Teramo e riprendere la strada della ricerca.

Il Crua potrebbe essere, ad esempio, la sede di un incubatore di start up nel settore agroindustriale, creando posti di lavoro. Ho sempre sperato che ad Avezzano potesse sorgere un Polo Universitario giuridico – agro – biotecnologico. Il Rettore emerito dell’Università degli Studi di L’Aquila, Prof. Ferdinando Di Orio, istituì a Celano il Corso di laurea triennale in Ingegneria Agroindustriale, unico in Italia; mi piacque molto detto progetto, che, purtroppo, non ha avuto seguito nel nostro territorio marsicano per la politica dei tagli. Ora si dovrebbero muovere di concerto i Rettori degli Atenei di L’Aquila e di Teramo, rispettivamente  Edoardo Alesse e Dino Mastrocola, creando un Polo Universitario giuridico – agro – biotecnologico in sinergia con il Crua.

L’Istituto Zooprofilattico sperimentale di Teramo, “G. Caporale”, aumenterà da lunedì 30 marzo la capacità di elaborazione dei dati sui tamponi per il Coronavirus, arrivando a processare 550 campioni al giorno, aggiungendosi all’ottimo laboratorio di genetica molecolare del Centro Studi e Tecnologie Avanzate (CAST) dell’Università degli Studi d’Annunzio di  Chieti – Pescara. Ad Avezzano, invece, c’è la struttura, ma è inutilizzata. Cosa aspettiamo? La lezione di oggi consiste nella presa di coscienza che non bisogna continuare con la politica indiscriminata dei tagli ai servizi, specialmente quando si tratti della sanità, per non essere ancora   malauguratamente colti di sorpresa e impreparati in futuro.

In sostanza l’attuale Giunta Regionale potrebbe ancora farsi carico di queste ed altre limitazioni perpetrate in precedenza sul mondo sanitario e scientifico e trovare la giusta strada per aumentare, non per diminuire i servizi. Tutti ormai abbiamo capito che non si spende mai troppo per salvaguardare la salute di tutti e dell’ambiente in cui viviamo, mettendo da parte  una buona volta polemiche pretestuose di parte, che, in questo momento drammatico, non interessano nessuno. Il Coronavirus incombe drammaticamente su tutti, non aspetta e ci mette di fronte a scenari mondiali di terrore. Occorre tempestività decisionale a tutti i livelli per arrivare in tempo”.

 

L'articolo Covid-19, appello di Cambise (Pd): il Crua di Avezzano pronto anche per analizzare i tamponi proviene da MarsicaLive.

]]>
Emergenza Coronavirus, AscomFidi Imprese: apre la consulenza finanziaria online https://www.marsicalive.it/emergenza-coronavirus-ascomfidi-imprese-apre-la-consulenza-finanziaria-online/ Mon, 30 Mar 2020 08:27:14 +0000 https://www.marsicalive.it/?p=218231

Avezzano. Ascomfidi imprese e Italconfidi insieme per nuove modalità di consulenza finanziaria online. A seguito dell’emergenza Coronavirus che ha colpito la nostra cara Italia e delle conseguenti misure restrittive imposte alla popolazione Italconfidi e Ascomfidi imprese, in collaborazione con Artigiancassa, hanno individuato delle nuove modalità di consulenza finanziaria per supportare le micro e piccole imprese in […]

L'articolo Emergenza Coronavirus, AscomFidi Imprese: apre la consulenza finanziaria online proviene da MarsicaLive.

]]>

Avezzano. Ascomfidi imprese e Italconfidi insieme per nuove modalità di consulenza finanziaria online. A seguito dell’emergenza Coronavirus che ha colpito la nostra cara Italia e delle conseguenti misure restrittive imposte alla popolazione Italconfidi e Ascomfidi imprese, in collaborazione con Artigiancassa, hanno individuato delle nuove modalità di consulenza finanziaria per supportare le micro e piccole imprese in difficoltà in tutto il territorio nazionale.

Al fine di fornire informazioni precise sui recenti provvedimenti governativi emanati e su altre forme di sostegno creditizio a disposizione delle imprese in difficoltà, Italconfidi, Ascomfidi imprese e Artigiancassa hanno attivato uno sportello di consulenza a distanza che permette di ricevere tutte le indicazioni necessarie senza doversi spostare da casa o dalla propria azienda. Per accedere allo sportello, ti invitiamo a rispondere ad un breve questionario che ci consentirà di effettuare un primo screening delle tue esigenze e delle difficoltà del momento.

Il questionario è accessibile al seguente link:

http://ripartiamodaipiccoli.askdata.com/survey/Artigiancassa

A seguito dell’invio del questionario, verrai contattato per proporti la soluzione più idonea individuata e poter, eventualmente, accedere, ad un finanziamento di importo non superiore a 50.000,00 euro, durata massima di 36 mesi più 6 mesi di preammortamento al fine di far fronte alle impellenti necessità di liquidità e nel contempo non aggravare la cassa aziendale con lo strumento del preammortamento iniziando a pagare le rate da ottobre/novembre 2020.

Ital Confidi e Ascomfidi Imprese Soc. Coop., a sostegno di tutte le MPMI ed i professionisti associati, connessi all’emergenza epidemiologica da COVID 19, per ogni finanziamento garantito applicheranno le seguenti condizioni economiche agevolate:

Per tutti i finanziamenti garantiti:

  • quota di adesione: € 250,00 (solo per i nuovi associati);
  • diritti di segreteria: € Zero;
  • spese di istruttoria: € Zero;

Finanziamenti rateali (chirografari/ipotecari)

Commissione di rischio:

  • per operazioni fino a 12 mesi 0,40% una tantum sull’ammontare del finanziamento concesso dalla Banca finanziatrice;
  • per operazioni oltre 12 e fino a 36 mesi 0,80% una tantum sull’ammontare del finanziamento concesso dalla Banca finanziatrice;
  • per operazioni oltre 36 mesi 1,70% una tantum sull’ammontare del finanziamento concesso dalla Banca finanziatrice

Cauzione: 1,50% una tantum sull’ammontare del finanziamento concesso dalla Banca finanziatrice (infruttifera, restituibile ad avvenuta estinzione del debito).

Finanziamenti non rateali

Commissione di rischio: pari allo 0,50%, in ragione d’anno una tantum sull’ammontare del finanziamento concesso dalla Banca finanziatrice;

Cauzione: 1,50% una tantum sull’ammontare del finanziamento concesso dalla Banca finanziatrice (infruttifera, restituibile ad avvenuta estinzione del debito).

Per qualsiasi altre informazioni e assistenza puoi contattare:

Ital Confidi ai seguenti recapiti: tel. 0861/287199 email: info@italconfidi.it. e

Ascomfidi Imprese Soc. Coop. ai seguenti recapiti: tel. 0863/414853 email: info@ascomfidi-imprese.it

 

L'articolo Emergenza Coronavirus, AscomFidi Imprese: apre la consulenza finanziaria online proviene da MarsicaLive.

]]>
Coronavirus, a Collarmele i casi di contagio salgono a 8: accertati altri 4 positivi https://www.marsicalive.it/coronavirus-4-nuovi-contagiati-nel-comune-di-collarmele/ Sun, 29 Mar 2020 17:05:44 +0000 https://www.marsicalive.it/?p=218216

Collarmele. Salgono a 8 i casi di coronavirus a Collarmele che,dopo Avezzano, diventa il Comune più colpito dall’emergenza sanitaria. La notizia di altre 4 persone positive al Covid-19 nel Comune di Collarmele. A confermare la notizia è stato il primo cittadino, Antonio Mostacci. “Comunichiamo a tutti i cittadini che purtroppo i 4 tamponi eseguiti nella […]

L'articolo Coronavirus, a Collarmele i casi di contagio salgono a 8: accertati altri 4 positivi proviene da MarsicaLive.

]]>

Collarmele. Salgono a 8 i casi di coronavirus a Collarmele che,dopo Avezzano, diventa il Comune più colpito dall’emergenza sanitaria. La notizia di altre 4 persone positive al Covid-19 nel Comune di Collarmele. A confermare la notizia è stato il primo cittadino, Antonio Mostacci.

“Comunichiamo a tutti i cittadini che purtroppo i 4 tamponi eseguiti nella giornata di ieri sono risultati tutti positivi”,  ha affermato, “non è certamente una buona notizia, ma le persone erano già in quarantena da qualche giorno ed appartengono allo stesso nucleo familiare.

Tutti e 4 sono in buone condizioni e non presentano sintomi. Continuiamo a seguire le indicazioni fornite e vinceremo insieme questa battaglia. Non abbattiamoci, sapevamo che questa erano i giorni più complicati e siamo sicuri che tutto andrà per il verso giusto. Prudenza e fiducia. Una calorosa vicinanza alla famiglia coinvolta” ha concluso il sindaco Mostacci”.

L'articolo Coronavirus, a Collarmele i casi di contagio salgono a 8: accertati altri 4 positivi proviene da MarsicaLive.

]]>
Coronavirus, rischio focolaio ad Avezzano: registrati 15 casi in poche ore tutti collegati tra loro https://www.marsicalive.it/coronavirus-rischio-focolaio-ad-avezzano-registrati-15-casi-in-poche-ore-tutti-collegati-tra-loro/ Sun, 29 Mar 2020 14:26:53 +0000 https://www.marsicalive.it/?p=218190

Avezzano. Sono 25 i casi di coronavirus confermati ad Avezzano. In città si passa in un colpo solo da 10 casi a 25. Una vero colpo per il  territorio del Comune di Avezzano e per tutta la Marsica. I contagi farebbero riferimento ai casi già monitorati dalla Asl che riguardano una famiglia della popolosa locale […]

L'articolo Coronavirus, rischio focolaio ad Avezzano: registrati 15 casi in poche ore tutti collegati tra loro proviene da MarsicaLive.

]]>

Avezzano. Sono 25 i casi di coronavirus confermati ad Avezzano. In città si passa in un colpo solo da 10 casi a 25. Una vero colpo per il  territorio del Comune di Avezzano e per tutta la Marsica. I contagi farebbero riferimento ai casi già monitorati dalla Asl che riguardano una famiglia della popolosa locale comunità rom. Già nella serata di ieri erano risultate positive quattro persone e il numero è cresciuto progressivamente in poche ore.

Numeri confermati dal  sito istituzionale dell’Ente. I dati, gestiti e pubblicati dal Coc, il Centro Operativo Comunale, nell’apposita sezione predisposta per l’emergenza Coronavirus, parlano  quindi di 25 casi totali solo nella città di Avezzano.

Sono incorso da parte della Asl tutte le procedure di tracciamento dei contatti avuti dai nuovi contagiati e numerose persone verranno sottoposti a sorveglianza attiva in quarantena fiduciaria  disposta dalla Asl. Un provvedimento che riguarderà  chi ha avuto un contatto stretto con i casi confermati.

L'articolo Coronavirus, rischio focolaio ad Avezzano: registrati 15 casi in poche ore tutti collegati tra loro proviene da MarsicaLive.

]]>
Coop e Superconti aderiscono alla richiesta del Governo, potenziati i buoni spesa per le famiglie in difficoltà https://www.marsicalive.it/coop-e-superconti-aderiscono-alla-richiesta-del-governo-potenziati-i-buoni-spesa-per-le-famiglie-in-difficolta/ Sun, 29 Mar 2020 14:16:33 +0000 https://www.marsicalive.it/?p=218197

“Aderiamo alla richiesta avanzata dal Governo e siamo disponibili a incrementare con un ulteriore sconto i buoni messi a disposizione dai Comuni per le famiglie in difficoltà economica. Chiediamo l’apertura di un tavolo di lavoro con i soggetti interessati dove definire misure applicative in tempi rapidi e omogenee su tutto il territorio nazionale” Una adesione […]

L'articolo Coop e Superconti aderiscono alla richiesta del Governo, potenziati i buoni spesa per le famiglie in difficoltà proviene da MarsicaLive.

]]>

“Aderiamo alla richiesta avanzata dal Governo e siamo disponibili a incrementare con un ulteriore sconto i buoni messi a disposizione dai Comuni per le famiglie in difficoltà economica. Chiediamo l’apertura di un tavolo di lavoro con i soggetti interessati dove definire misure applicative in tempi rapidi e omogenee su tutto il territorio nazionale”

Una adesione immediata, manifestata attraverso una lettera indirizzata alla Presidenza del Consiglio, all’anci e alla Protezione Civile. Con la stessa lettera viene manifestata anche la volontà di incrementare con un ulteriore sconto i buoni che i Comuni metteranno a disposizione delle famiglie in difficoltà economica. “Quella avanzata dal Presidente del Consiglio a nome del Governo è una proposta importante che coglie l’emergenza economica per tante famiglie in difficoltà e che richiede un rapido intervento e il contributo di tutti. Coop e Superconti faranno la loro parte. Per questo auspichiamo una rapida attuazione del provvedimento, in modalità semplici ma rigorose che individuino per singolo comune le effettive necessità delle persone e che siano applicabili in modo omogeneo su tutto il territorio nazionale. Da parte nostra chiederemo la collaborazione dei più importanti soggetti dell’industria alimentare che come noi sono impegnati nella fornitura dei beni essenziali alle famiglie”.

Per Coop e Superconti questa misura per tutelare il potere d’acquisto delle famiglie si aggiunge alla decisione presa pochi giorni fa di bloccare i prezzi per 2 mesi (fino al 31 maggio) su tutti i prodotti in assortimento (a marchio Coop e non).

L'articolo Coop e Superconti aderiscono alla richiesta del Governo, potenziati i buoni spesa per le famiglie in difficoltà proviene da MarsicaLive.

]]>
Caso di Covid-19 a Ortona dei Marsi, il primo cittadino Manfredo Eramo “non ci sono altri soggetti positivi” https://www.marsicalive.it/caso-di-covid-19-a-ortona-dei-marsi-le-parole-del-primo-cittadino-manfredo-eramo/ Sun, 29 Mar 2020 13:52:46 +0000 https://www.marsicalive.it/?p=218185

Ortona dei Marsi. “Al fine di rassicurare, almeno in parte, i nostri Concittadini, comunichiamo che il caso di Covid-19 segnalato ad Aschi Alto, sembra essere abbastanza circoscritto. Infatti, al momento, oltre alla moglie del paziente “zero” non ci sono altri soggetti positivi né tra i familiari né tra i loro amici e conoscenti. Gli abitanti […]

L'articolo Caso di Covid-19 a Ortona dei Marsi, il primo cittadino Manfredo Eramo “non ci sono altri soggetti positivi” proviene da MarsicaLive.

]]>

Ortona dei Marsi. “Al fine di rassicurare, almeno in parte, i nostri Concittadini, comunichiamo che il caso di Covid-19 segnalato ad Aschi Alto, sembra essere abbastanza circoscritto. Infatti, al momento, oltre alla moglie del paziente “zero” non ci sono altri soggetti positivi né tra i familiari né tra i loro amici e conoscenti.
Gli abitanti del Comune di Ortona, grazie anche ai controlli e alle informazioni
date loro dai militari della locale Stazione Carabinieri, alla quale si rivolgono
solerti, per le più disparate situazioni di vita quotidiana, stanno rispettando
quanto dettato dai Dpcm: tutti osservano le prescrizioni e l’eventuale quarantena fiduciaria loro imposta dagli organi ASL, non uscendo dalle proprie dimore in considerazione che i servizi essenziali sono loro assicuratidai dipendenti del  Comune” è quanto dichiarato dal primo cittadino di Ortona dei Marsi, Manfredo Eramo. 

“Purtroppo -continua Eramo- le difficoltà sono tante poiché, nel Comune di Ortona, essendo esso costituito da sette frazioni, rimane molto laborioso assicurare ai nostri anziani tale servizio per più ore nell’arco della giornata. Mi preme sottolineare a questo proposito, l’opera svolta, costantemente, dal Comandante della Stazione Carabinieri e dai suoi militari, impegnati nella distribuzione di medicinali e di altri beni di prima necessità, unitamente al predetto personale comunale e alla farmacista con la quale sono in stretto contatto per non lasciare mai soli i concittadini più bisognosi delle frazioni più lontane. A tutti va il mio grazie e quello dell’intera Amministrazione Comunale” ha concluso il sindaco.

L'articolo Caso di Covid-19 a Ortona dei Marsi, il primo cittadino Manfredo Eramo “non ci sono altri soggetti positivi” proviene da MarsicaLive.

]]>
Coronavirus: deceduta una donna a Balsorano, è risultata positiva al tampone https://www.marsicalive.it/coronavirus-deceduta-una-donna-a-balsorano-e-risultata-positiva-al-tampone/ Sun, 29 Mar 2020 12:57:50 +0000 https://www.marsicalive.it/?p=218175

Balsorano. Terzo caso di positività al Covid-19 a Balsorano. Si tratta di una donna di mezza età, purtroppo deceduta nella mattinata, che è risultata positiva al tampone. Il terzo caso di Coronavirus nel paese sarebbe però slegato dai primi due che, come ci fanno, sapere sarebbero in via di guarigione. Ancora un caso nella Marsica, […]

L'articolo Coronavirus: deceduta una donna a Balsorano, è risultata positiva al tampone proviene da MarsicaLive.

]]>

Balsorano. Terzo caso di positività al Covid-19 a Balsorano. Si tratta di una donna di mezza età, purtroppo deceduta nella mattinata, che è risultata positiva al tampone. Il terzo caso di Coronavirus nel paese sarebbe però slegato dai primi due che, come ci fanno, sapere sarebbero in via di guarigione.

Ancora un caso nella Marsica, dunque, dopo quello accertato stamane a Magliano dei Marsi (si tratta del quarto) e prontamente comunicato dal sindaco Mariangela Amiconi. Sale quindi a 42 il numero di casi accertanti.

L'articolo Coronavirus: deceduta una donna a Balsorano, è risultata positiva al tampone proviene da MarsicaLive.

]]>
Covid-19, coordinamento Pd Centro Abruzzo vicino a chi sta combattendo il virus https://www.marsicalive.it/covid-19-coordinamento-pd-centro-abruzzo-vicino-a-chi-sta-combattendo-il-virus/ Sun, 29 Mar 2020 11:00:59 +0000 https://www.marsicalive.it/?p=218165

Avezzano. “A  nome  dei  circoli  dell’Alto  Sangro,  della  Valle  Peligna,  della  Valle  del  Sagittario  e dell’intero  Centro  Abruzzo,  il  coordinamento  desidera  esprimere  cordoglio  alle famiglie  che  hanno  subito  la  perdita  dei  propri  cari  e  massima  vicinanza  e  solidarietà    a tutti  coloro  che,  in  questo  difficile  frangente,  stanno  soffrendo  e  combattendo  la malattia”, così il […]

L'articolo Covid-19, coordinamento Pd Centro Abruzzo vicino a chi sta combattendo il virus proviene da MarsicaLive.

]]>

Avezzano. “A  nome  dei  circoli  dell’Alto  Sangro,  della  Valle  Peligna,  della  Valle  del  Sagittario  e dell’intero  Centro  Abruzzo,  il  coordinamento  desidera  esprimere  cordoglio  alle famiglie  che  hanno  subito  la  perdita  dei  propri  cari  e  massima  vicinanza  e  solidarietà    a tutti  coloro  che,  in  questo  difficile  frangente,  stanno  soffrendo  e  combattendo  la malattia”, così il coordinamento Pd Centro Abruzzo .

“Un  particolare  ringraziamento  meritano  gli  operatori  sanitari,  le  forze dell’ordine  e  tutti  coloro  che  si  stanno  adoperando,  in  queste  ore,  per  prestare  ogni utile servizio alla popolazione. Di  fatto  l’emergenza  sanitaria  che  stiamo  vivendo  in  questi  giorni  e  le  costanti  e pressanti  richieste  di  informazioni  che  giungono  copiose  ai  vari  circoli  da  parte  di iscritti  e  cittadini,  hanno  reso  necessario  un  confronto  urgente  del  Coordinamento, tenutosi  in  videoconferenza  questa  mattina. Nella  consapevolezza  della  necessità  di  evitare  ogni  sterile  polemica  dati  gli  eventi,  è doveroso  segnalare  alle  istituzioni  regionali  che  troppo  tempo  finora  è  stato  inutilmente sprecato,  nonostante  le  problematiche  legate  all’emergenza  sanitaria  da  Covid-19 fossero  note da settimane.   Consideriamo “surreale” ciò  che a  livello  politico  sta  accadendo  nella  Regione Abruzzo e,  in  particolare,  nel  nostro  territorio  il  quale,  già  privato  di  ospedali  di  primo  livello, dovrebbe vedere  trasformato  l’unico  ospedale di base presente  in  un centro Covid.  Tale  scelta  solleva  una  serie di  incognite circa la  sua  logica  e la  sua  efficacia,  e non  certo considerazioni campanilistiche.   Preoccupa  inoltre  l’incertezza  mostrata  dalla  Giunta  Regionale  nel  fornire tempestivamente  ogni  sostegno  economico  e  di  personale  alle  strutture  sanitarie comunque  impegnate  in  questa  battaglia,  nonché  la  totale  assenza  di  notizie  certe  da parte  del  Presidente  Marsilio  e  della  Giunta  Regionale  in  merito  ad  un  piano  da adottare per contrastare  l’emergenza  sanitaria in  corso”.

“Qualora  tale  piano  esistesse,  sarebbe  necessario  renderlo  pubblico,  chiarendo  nelle forme  e  nei  modi  previsti,  quale  destino  si  intende  riservare  all’ospedale  di  Sulmona rispetto  al  quale  noi  riteniamo  che  la  regione  debba  riflettere  su  un  indispensabile  e urgente  potenziamento  della  struttura,  così  come  riteniamo  fondamentale  un immediato  potenziamento  delle  strutture  di  Castel  Di  Sangro  e  Popoli,  rendendo anche  queste  idonee  a  deflazionare  gli  ospedali  provinciali  e  regionali  già  individuati quali strutture Covid. Alla  luce  di  quanto  finora  espresso,  il  Coordinamento  offre  la  piena  collaborazione  a tutti  i  Sindaci  dei  comuni  interessati,  e  in  coerenza  con  tale  affermazione,  continuerà  a promuovere  e  sollecitare  le  istituzioni  regionali  ed  il  Governo  ad  un  intervento  mirato per rispondere con  coerenza alle esigenze  territoriali.   È  infatti  necessaria,  oggi  più  che  mai,  una  forte  collaborazione,  a  tutela  di  un  territorio che in passato è  stato  troppo spesso  abbandonato a se stesso.   Ci  preme  sottolineare  infine  come,  nonostante  i  ritardi,  siamo  ancora  in  tempo  per affrontare l’emergenza  e uniti possiamo  farcela.   Esortiamo  quindi  tutti  i  nostri  concittadini  ad  attenersi  alle  ormai  note  disposizioni  e  di restare in casa, avendo cura di sé e dei propri cari”.

L'articolo Covid-19, coordinamento Pd Centro Abruzzo vicino a chi sta combattendo il virus proviene da MarsicaLive.

]]>