The news is by your side.

Da dove proviene la carne di McDonald’s?

#adv #advertising #pubblicità

Avezzano. E’ 100% bovina italiana la tipologia di carne che viene servita all’interno dei ristornati McDonald’s Italia. Quante volte è stata messa in dubbio la qualità o la provenienza dei prodotti utilizzati nella più grande catena di fast food al mondo? Ogni giorno nei McDonald’s italiani vengono servite centinaia di migliaia di persone: diventa fondamentale allora raccontare quali sono gli ingredienti, quali aziende li forniscono, con quanta cura vengono selezionati e controllati lungo tutte le fasi della filiera.

Una storia di italianità, quella delle migliaia di persone che lavorano per la catena nel settore agroalimentare, ogni giorno, con passione, per portare prodotti 100% made in Italy con la massima sicurezza.

La redazione di MarsicaLive, dopo aver preso parte all’iniziativa di Cucine Aperte e aver scoperto tutte le carne-mcdonald'scuriosità che interessano il mondo McDonald’s dall’interno, ha deciso di approfondire la questione relativa alla provenienza della carne, i suoi fornitori e come questa viene cucinata nei ristoranti.

Si tratta di carne 100% bovina italiana, allevata e macellata in Italia”, ha dichiarato Gaetano Miranda, licenziatario dei ristoranti McDonald’s di Avezzano e L’Aquila, “abbiamo un unico fornitore che è Gruppo Cremonini di Modena. Parliamo di un fornitore internazionale che effettua distribuzioni sull’interno sistema McDonald’s Europa. Per scelta personale, a differenza degli altri ristoranti in giro per il mondo, abbiamo chiesto di rifornire il sistema Italia esclusivamente di carne 100% bovina”.

Abbiamo inoltre”, ha continuato Gaetano Miranda, “un sistema di mantenimento della sicurezza alimentare. La carne viene monitorata con dei codici di tracciabilità dal momento in cui viene lavorata e macellata fino all’arrivo nel nostro ristorante. Viene trasportata su dei camion refrigerati ed entra direttamente nella cella frigorifera, mantenendo sempre la temperatura di sicurezza, che sta al di sotto dei -18 gradi”.

Per ciò che concerne la preparazione della carne da servire ai clienti, quest’ultima “viene direttamente tirata fuori dal congelatore e cucinata. Le nostre griglie sono tarate e impostate per cuocerla senza che essa venga scongelata raggiungendo, naturalmente, le misure di sicurezza alimentare in modo tale che il prodotto che va al cliente sia sicuro dal punto di vista micro batteriologico”.

La cottura della carne”, ha concluso, “viene monitorata più volte nell’arco della giornata e non una volta ogni tanto. Seguiamo dei rigidi protocolli interni per monitorare la temperatura di cottura così che superi sempre il livello di sicurezza batteriologico. Requisito indispensabile per servire la carne al cliente nel migliore dei modi”.

Insomma, la prossima volta che ordinate un hamburger sappiate che potete fidarvi!

Potrebbe piacerti anche