The news is by your side.

CaffèLive #12, la magia della torrefazione del caffè: i diversi gradi di tostatura

tostaturaAvezzano. Nuovo appuntamento con la rubrica #CaffèLive, in collaborazione con Casa del Caffè di Cappelle dei Marsi. Nella scorsa puntata abbiamo parlato del processo di tostatura o torrefazione del caffè. Oggi, invece, scopriremo quali sono i diversi gradi di tostatura del caffè. 

GRADI DI TOSTATURA

Il modo più comune per descrivere i gradi di tostatura del caffè è quello di utilizzare il colore dei chicchi
tostati, che vanno da un marrone chiaro ad un marrone molto scuro. Durante la torrefazione, i chicchi di
caffè assorbono grandi quantità di calore, facendo apparire in superficie degli oli che influiscono sul colore
che assumeranno i chicchi.

TOSTATURA CHIARA

I chicchi sono marrone chiaro e sulla superficie non è presente nessun olio. Essi hanno un sapore simile a
quello del grano tostato e l’acidità è molto pronunciata. Rispetto alla tostatura scura, questi chicchi
contengono molta più caffeina. La loro torrefazione avviene ad una temperatura di 180-205 °C. Quando si
raggiungono i 205 °C, i chicchi subiscono una rottura e aumentano di volume. Questa fase è nota come
“primo crack”. Questo tipo di tostatura si utilizza soprattutto per la preparazione con il filtro ed è
apprezzata in Nord America. Se la tostatura è troppo chiara tende a rendere il caffè troppo acido, e lasciare al palato una sensazione astringente.

TOSTATURA MEDIA

I chicchi hanno una tonalità di marrone media e sono un po’ più grandi. Anche in questo caso, i chicchi non
presentano nessun olio sulla superficie. Tuttavia, c’è un bilanciamento maggiore tra sapore, aroma e acidità. Inoltre, la quantità di caffeina è minore. Chicchi del genere vengono tostati a temperature che vanno da 210 °C a 220 °C, cioè tra la fine del “primo crack” e appena prima dell’inizio del “secondo crack”. E’ la tostatura che garantisce il miglior bilanciamento tra sapore, aroma e acidità.

TOSTATURA SCURA

I chicchi sono marrone scuro, quasi neri, e presentano uno strato di olio sulla superficie. Il caffè prodotto ha
un sapore amaro e la caffeina è molto poca. La tostatura avviene a 240 °C e in alcuni casi può superare
anche 250 °C. Si ottiene un caffè amaro, caramellato, gusto forte, corposo e marcato. E’ la tostatura più
utilizzata per l’espresso del Sud Italia.

Rimanete aggiornati… al prossimo appuntamento!

Visita il sito: https://www.casadelcaffe.eu 

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto