News in tempo reale

Boom di presenze al concerto di Alex Britti a Magliano, la classe ’72 chiude in bellezza la festa (video)

 

 

Magliano de’ Marsi. Successo di pubblico ieri sera a Magliano de’ Marsi, per l’artista Alex Britti, che ha animato piazza della Repubblica con gli storici successi che hanno fatto cantare e ballare i suoi fans arrivati da tutta la Marsica.

L’evento ha chiuso una popolatissima festa in onore dei santi patroni di Magliano, organizzata dal comitato feste classe 1972 ed è stato realizzato con l’agenzia Colangelo Management, con a capo l’agente televisivo Settimio Colangelo.

Il mitico chitarrista ha iniziato subito a intonare le canzoni che lo hanno portato al successo cantate da grandi e piccoli presenti in platea.

Il gioco di luci e l’allegria che regnava sul palco hanno fatto il resto. “Dopo due anni rivedere tante persone in platea è emozionante e di grande ripartenza”, ha commentato Colangelo, “il pubblico ha accompagnato Alex Britti per tutta la sera cantando e battendo le mani instancabilmente. È stato un vero successo. Ringrazio il comitato che ha voluto fortemente organizzare questo evento che rimarrà nella storia di Magliano de’ Marsi”. Il comitato feste classe 1972 si è commosso nel vivere insieme a tantissime persone le tre giornate di festa, dalla mattina sino alla sera. Il cuore è esploso di gioia nell’assistere a una partecipazione così profondamente sentita sia per la piazza e per le vie di Magliano.

“È stato davvero incredibile essere riusciti nell’intento di offrire alla comunità di Magliano grandiosi festeggiamenti in onore dei santi patroni. Il duro lavoro è stato ampiamente ripagato dall’atmosfera del pubblico presente”, il commento della presidente del comitato Barbara Cianfarani.

“Il Comitato ci tiene, in particolare, a esprimere vivi ringraziamenti a tutti i cittadini di Magliano, a tutti gli sponsor, al parrocco don Emidio, all’amministrazione comunale, alla polizia municipale, alla protezione civile, alla misericordia di Magliano de’ Marsi, alla Colangelo Management, che hanno reso possibile il raggiungimento di un risultato importante dopo circa due anni di stasi”.