News in tempo reale

Boom di interventi per la postazione del 118 di Tagliacozzo, Marsica più sicura

Tagliacozzo. Oltre 200 interventi nel corso dell’estate, più di cento soltanto ad agosto. E’ questo il bilancio del 118 di Tagliacozzo che ha dovuto far fronte a un elevato numero di soccorsi. Nel solo mese di agosto sono stati effettuati 108 interventi di varia gravità dai codici verdi fino ad arrivare alla collaborazione con l ‘elisoccorso per i codici rossi con i quali si identificano eventi più drammatici.
L’ambulanza ha percorso nel territorio marsicano 3.722 chilometri ad agosto e a volte è stato necessario arrivare fin nell’aquilano a causa della chiusura dell’unità operativa di emodinamica dell’ospedale di Avezzano.
Durante i tre anni di attività della postazione è stato possibile osservare come abbia avuto un notevole e significativo incremento di interventi. A beneficiare del lavoro dell’equipe che coopera in nome della associazione “16 maggio ’82” sono tutti coloro che risiedono nel territorio marsicano. Molti vivono qui e altri scelgono i nostri luoghi per trascorrervi una rilassante vacanza. nuova ambulanza elettrica al prontosoccorso di TagliacozzoStare tranquilli e riposarsi significa anche poter contare su un servizio attivo h 24. Il personale è altamente qualificato e ogni giorno con grande spirito di abnegazione e sacrificio svolge questa missione anche rinunciando ai riposi settimanali per garantire la massima efficienza. L’associazione 16 maggio ’82, sotto il nome della presidente signora Sonia Papa e del vicepresidente signor Nicola Simeoni, ha predisposto una seconda ambulanza e un ulteriore equipaggio in supporto all’ambulanza medicalizzata per qualsiasi evenienza.
L’associazione, che opera in convenzione con la Asl di Avezzano Sulmona L’Auqila per l’espletamento del servizio emergenza-urgenza 118, ringrazia medici, infermieri e autisti per il buon lavoro effettuato in questi giorni.
“Tale attività”, affermano i responsabili dell’associazione, “richiede notevole dispendio di risorse fisiche e finanziarie. Queste ultime, data la situazione critica che sta attraversando il nostro Paese, non sono molto floride ma a noi per andare avanti è sufficiente il grazie delle persone che ogni giorno accompagniamo con i nostri mezzi (ambulanza e auto medica) lungo le strade che ci collegano ai vari ospedali ubicati nel territorio di appartenenza. Un altro grazie va anche ai ragazzi di Pescasseroli che con lo stesso impegno e sacrificio operano nel territorio sangrigno, anche loro sacrificando i giorni liberi considerando l’affluenza di questi giorni in paese”.