News in tempo reale

Bignè di San Giuseppe, fritti o al forno: e voi, come li scegliete?

Fritti o al forno? Bella domanda eh… C’è da scommettere che la risposta più sincera è: fritti. Ma abbiamo imparato ad apprezzarli anche al forno. Pare… Si dice… Siano “più leggeri”!

Fritti nell’olio bollente o cotti al forno, i Bignè di San Giuseppe rimangono una golosità irresistibile e si sono posizionati ormai come dolce di riferimento, con un indiscusso primo posto, nella Festa del Papà.

Sono tante le credenze che legano il Bignè di San Giuseppe, simile anche alle Zeppole napoletane, ma più rotonteggiante, alla festa del Papà, tanto che queste piccole leccornie deliziose vengono associate a San Giuseppe, il protettore proprio dei Papà.

Alcune risalgono addirittura al Medioevo, per poi essere tramandate in stornelli romani.

Affezionati consumatori di Bignè di San Giuseppe rimangono comunque anche gli abruzzesi che siamo certi non vi rinunceranno nemmeno quest’anno.

Il pranzo del 19 marzo si concluderà per tante famiglie marsicane, proprio così: con la soffice pasta dei bignè, fritta o cotta al forno che sia, impregnata di deliziosa crema gialla.

E per i palati più audaci, ecco l’amarena, che oggi più che mai cade da su, proprio come un’immancabile “ciliegina sulla torta!”.

Già dalla prossima settimana lo staff di Dolce & Pane Candida distribuirà i Bignè nei supermercati della Marsica.

È possibile anche prenotarli direttamente nel laboratorio di Luco dei Marsi, in via Garibaldi.

Informazioni e prenotazioni:

  • 0863 529275 

  • 334 7919428 (anche whatsapp).

#advertising