News in tempo reale

Bianchini vs Di Micco: dalla vicenda Cam alla polemica sulla leadership Alleanza di Centro

Avezzano. Continua il botta e risposta tra il Coordinatore Maurizio Bianchini e il consigliere Di Micco sulla vicenda del Cam. “Non possiamo consentire al consigliere di Micco di scrivere cose false e tendenziose i cittadini della Marsica e gli Avezzanesi ormai hanno capito che grazie a Lorenzo De Cesare e alla battaglia fatta da qualche anno anche dal nostro Movimento Civico Alleanza Di Centro per Avezzano con lorenzo De Cesare sindaco, il pentolone è stato scoperchiato”, ha spiegato Bianchini, “secondo lei Di Micco noi saremo quelli che ingenerano confusione sulla vicenda CAM, ma Di Micco ci consenta, chi le detta o le scrive queste assurdità? Noi possiamo ribadire ad alta voce quanto segue: noi abbiamo fatto i fatti, lei e il suo Sindaco politico Di Pangrazio ad oggi solo chiacchiere, noi le ribadiamo, ed è agli atti, che più volte abbiamo cercato di non fare approvare i bilanci e in qualche circostanza ci siamo anche riusciti ,abbiamo denunciato da anni sulla stampa la mal gestione del CAM e non solo, siamo proponenti di una azione di responsabilità con una delibera votata dalla passata amministrazione Floris, abbiamo proposto soluzioni diverse rispetto al Concordato in continuità veda relazioni De Cesare. È scandaloso che da parte sua Di Micco Lei voglia far credere che noi ci vorremmo sottrarre da qualche responsabilità, ci dica quale o taccia, siamo ancora pronti  a giustificarla e questo  per la seconda volta, solo perché pensiamo che quello che lei scrive non è farina consiglio comunale avezzano floris bianchini(11)del suo sacco ma di qualche Tecnico ormai Politico o simile che in queste ore la butta in (caciara)con il solo scopo di potersi salvare dalle accuse di essere inadempiente ! le vorremo ancora  ricordare ,che gli unici a proporre un emendamento contro quella proposta scandalosa del Concordato in Continuità   portata in consiglio e votata anche da lei è stato il nostro gruppo e il nostro ex consigliere Barbonetti, quindi se vale la regola del buon senso ricordi che gli unici fino ad oggi ad avere fatto i fatti siamo noi è non certamente Lei ed il suo sindaco Politico Di Pangrazio ,che fino ad oggi ingiustificatamente se ne è lavato le mani ,facendo venire meno la battaglia sulla legalità ,le ricordo cavallo di battaglia dell’allora candidato  sindaco tecnico ed oggi Politico Di Pangrazio. A questo punto vorremmo fare una nota sul suo modo di fare e scrivere, e ci permettiamo di entrare in merito ad altra vicenda. Ma lei come si permette di parlare di titolarità sul nostro simbolo? Anche qui le hanno dettato quello che leggiamo? Eviti brutte figure, sia corretto non metta il naso dentro casa altrui, noi il nostro simbolo lo tuteleremo, anche nelle opportune sedi, le ricordo a lei e a chi ha la memoria corta, che il nostro simbolo civico porta il nome di un candidato sindaco ( De Cesare) anche se qualcuno che è stato eletto nella nostra lista fa finta di non saperlo o di ricordarlo, non ci interessa però quello che lei pensa, ci interessa solo l’opinione dei cittadini di Avezzano che sicuramente hanno già compreso e hanno già capito chi da parassita politico senza titolo e capacità c’è lo vorrebbe sfilare!”.