News in tempo reale

Banda di 20enni blocca l’auto con a bordo tre ragazzi per rapinarli, quattro giovani sotto accusa

Avezzano. Sono accusati di aver bloccato una macchina con a bordo due ragazzi per rapinarli e portare via l’auto. Quattro giovani,  G.D’A. (23), di Avezzano, D.C. (23),  di Avezzano, K.E.M. (22) e M.M. (23), entrambi di origine marocchina, dovranno rispondere di diversi reati davanti al giudice per l’udienza preliminare. La tentata rapina e l’aggressione risale a marzo  2016 quando i quattro giovani,  secondo la ricostruzione degli inquirenti, bloccarono l’auto sulla quale viaggiavano tre persone, tutti ragazzi marsicani. Secondo quanto emerso dalle indagini, coordinate dal sostituto procuratore Guido Cocco, l’intento era quello di rubare la macchina. Infatti ci fu il tentativo di prendere la chiave dell’auto, una Fiat Panda. Uno degli occupanti della macchina fu anche colpito al volto.

A fermare i presunti rapinatori furono alcuni passanti che, dopo essersi accorti di quello che stava per avvenire, arrivarono in soccorso dei malcapitati, sventando il colpo. Uno degli accusati, alcune settimane dopo i fatti, incontrando uno dei giovani che era nell’auto, ebbe un atteggiamento minaccioso che, secondo l’accusa era finalizzato a intimorirlo al fine di ritrattare la propria testimonianza. I quattro giovani, che rischiano il rinvio a giudizio, sono difesi dagli avvocati Pasquale Motta, Domenico Casalboni, Antonio Pascale e Luca Motta. Dovranno presentarsi all’udienza preliminare il 23 febbraio prossimo.