The news is by your side.

Banda dello spaccio in piazza, scovato a Parma e arrestato il terzo uomo in fuga da due settimane

I tre stranieri trovati con 800 grammi di hashish destinati al mercato marsicano

Avezzano. Ha avuto tempi brevi la fuga del  terzo uomo, arrestato dopo due settimane. E’ stato rintracciato a Parma il terzo componente della banda che secondo i carabinieri spacciava droga tra i giardini di piazza Torlonia ad Avezzano. In manette è finito Mohammed Daleki, 41 anni, marocchino.

E’ stato riconosciuto e bloccato dai militari  della compagnia carabinieri di Parma dopo una segnalazione. Il 41enne si trova rinchiuso nel carcere di Parma e nei prossimi giorni il gip del tribunale di Avezzano procederà con un interrogatorio per rogatoria. L’uomo era sfuggito alla cattura all’inizio del mese, dopo il provvedimento di custodia che aveva colpito due suoi presunti complici. In un centro permanente di accoglienza per migranti, a Bari, era stato rintracciato Allal Hammoudi, 57 anni, marocchino.

Agli arresti domiciliari ad Avezzano era finito il 22enne Gabriel Cosmin, romeno. I tre sono accusati di spaccio in concorso. Nell’ambito dell’attività investigativa, avviata dopo l’arresto in flagranza di tre marocchini, sorpresi nel gennaio 2018 a San Pelino con circa 800 grammi di hascisc, venivano raccolti elementi probatori nei confronti di Hammoudi, Cosmin e Daleki. L’attività illecita ha fatto registrare circa 400 cessioni per un valore di 10mila euro.

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto