The news is by your side.

Avvistato nel Nord Italia dopo 12 giorni dalla scomparsa, il 54enne marsicano: non voglio tornare

San Vincenzo. E’ stato avvistato dopo 12 giorni di preoccupazione e di ricerche. Giuseppe De Blasis, il 54enne di San Vincenzo Valle Roveto, si trova in un regione del Nord. E’ stato identificato dalle forze dell’ordine grazie alla comunicazione diramata in tutta Italia. Ha rassicurato tutti affermando di stare bene e sostenendo di essersi allontanato volontariamente da casa, aggiungendo di non voler far ritorno. Del caso si stava occupando anche la trasmissione Rai  “Chi l’ha visto?”.

I familiari sono  preoccupati comunque perché ha problemi di salute e segue una  terapia che non dovrebbe interrompere. Chiedono che venga riportato a casa, che si sottoponga alle cure e alle terapie. L’uomo, che vive con una pensione di invalidità, non vuole essere cercato e forse per questo motivo non ha voluto chiamare a casa e fornire indicazioni sulla sua attuale posizione e su come abbia raggiunto il Nord Italia. Sembra che alla base della decisione ci sia una discussione con una sorella, ma su questo non ci sono certezze.

La scomparsa risale a quasi due settimane fa. Era andato via di casa venerdì 29 marzo, intorno alle 15. Era uscito dall’abitazione di una delle tre sorelle, quella che abita ad  Avezzano, dove era passato per salutarla. Da quel momento  non si erano più avute sue notizie. Alla donna aveva detto che sarebbe rientrato in serata ma così era stato. Probabilmente da Avezzano quel giorno ha preso il treno per Roma e poi in interregionale. Aveva infatti con sé i documenti e il cellulare, che però non ha più acceso, per scelta.

Un avvistamento era avvenuto prima della partenza. Qualcuno aveva affermato di averlo visto in paese quel giorno, con una busta di spesa, intorno alle 17, ma forse era un’indicazione sbagliata. Il 54enne è abituato a girare, soprattutto  in autostop, perché non ha la macchina, oppure con i mezzi pubblici. Però non si era mai allontanato per così tanto tempo e le tre sorelle e il fratello sono preoccupato per le sue condizioni di salute, temono che possa accadergli qualcosa e che possa trascurarsi e addirittura non curarsi più, rischiando la vita.

Potrebbe piacerti anche

INFORMATIVA: Questo sito si avvale di cookie per finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca il link. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su un articolo acconsenti all’uso dei cookie http://www.marsicalive.it/?page_id=66

Questo sito o strumenti terzi si avvalgono di cookie per finalità illustrate nella cookie policy ( http://www.marsicalive.it/?page_id=66 ). Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

Accetto