News in tempo reale

Avezzano violenta: rapina e minacce al bar, rissa tra italiani e stranieri, accoltellamento nel sottopasso

Avezzano. Ancora sangue nella zona della stazione. Un uomo di origine nordafricana, armato di coltello, ha minacciato un passante nei pressi di un bar di Avezzano, situato nella zona della stazione dei treni. Le cause del gesto sono ancora in corso di accertamento da parte degli agenti del commissariato di Avezzano che, dopo aver bloccato l’uomo, stanno ricostruendo l’accaduto attraverso il racconto di alcuni testimoni. La posizione del nordafricano, al momento, è al vaglio degli inquirenti che non escludono nessuna ipotesi. Molti sono stati i commenti sui social da parte dei cittadini per denunciare l’accaduto. Secondo quanto si apprende lo straniero avrebbe minacciato anche un testimone, colpevole, secondo lui, di aver chiamato le forze dell’ordine. Si tratta dell’ennesimo episodio di violenza avvenuto nella zona della stazione e messo in atto da stranieri ai danni di passanti e commercianti.

Un accoltellamento è avvenuto nella zona della stazione. Un giovane straniero è stato trovato sanguinante e in gravi condizioni all’interno della stazione ferroviaria, più precisamente nel sottopassaggio pedonale. Alla base ci sarebbe stata una lite tra stranieri con coltelli e spranghe. Il giovane di nazionalità marocchina è stato trasportato all’ospedale di Avezzano in gravi condizioni. Una rissa tra stranieri e italiani è avvenuta, sempre ieri pomeriggio, nella zona di via Don Minzoni. Secondo quanto emerso dalle indagini, sarebbero rimaste coinvolte almeno quattro persone che dopo la colluttazione sono fuggiti. Alcuni di loro sarebbero rimasti feriti.