News in tempo reale

Nuova illuminazione per piazza Risorgimento, critiche da Di Bastiano: interi quartieri di Avezzano solo al buio

Avezzano. Nuova illuminazione per piazza Risorgimento, investiti circa 50mila euro per i lampioni. A rendere noto il sostanzioso investimento è il centro giuridico del cittadino che segnala interi quartieri di Avezzano al buio. “Mentre in città ci sono da molto tempo pali della pubblica illuminazione da sostituire perché danneggiati e intere strade della città ne sono prive”, ha commentato il presidente del centro, Augusto Di Bastiano, “si spendono 48.480.43 euro per sostituire la pubblica illuminazione di piazza Risorgimento funzionate con altri pali e corpi illuminanti.

Ed è bene sapere che c’è anche l’autorizzazione dei Beni Ambientali di Chieti per la sostituzione dei lampioni presenti con nuovi pali di pubblica illuminazione che meglio si integrano con la nuova piazza; saranno sostituiti i punti luce, lato fontana isola pedonale, punti luce lato piazza via Cataldi e punti luce lato piazza via Marconi.

Tutti ma dico tutti coloro che hanno frequentato il Comune, sono a conoscenza che per sostituire i pali danneggiati e completare la pubblica illuminazione della città e delle frazioni servono 300.00,.00 euro più euro meno.

Per capire da dove vengono i soldi per cambiare la pubblica illuminazione buona di piazza Risorgimento, facciamo un passo indietro, ricordiamo che con Determinazione Dirigenziale n. 1849 del 24.12.2018 è stato approvato il progetto esecutivo per i lavori di riqualificazione della fontana in Piazza Risorgimento e aree adiacenti – 2° stralcio per l’importo complessivo di 300mila euro e dai lavori fatti in piazza Risorgimento sono avanzati ed erano a disposizione dell’amministrazione 65mila euro.

L’amministrazione ha deciso di utilizzare per opere di completamento concernente la sostituzione di pali di pubblica illuminazione in piazza Risorgimento con nuovi pali e corpi illuminanti; per la spesa complessiva di 48mila euro. Resta a disposizione dell’amministrazione la somme per ulteriori lavori 16.mila euro”.