News in tempo reale

Avezzano, in pensione il vecchio pronto soccorso, la nuova sede con 70mila accessi è la 2° d’Abruzzo

Avezzano. Il pronto soccorso di Avezzano entra in funzione a pieno regime con il completamento del secondo step dei lavori che prevede l’inizio dell’attività nei nuovi locali. Ieri mattina la struttura ha iniziato a svolgere gli interventi di soccorso ed entro l’estate saranno portati a termine gli altri due step. Si tratta del secondo pronto soccorso dl’Abruzzo con quasi 70mila interventi all’anno, preceduto solo da quello di Pescara che fa fronte anche a un grande flusso turistico estivo. I vecchi locali sono stati messi in pensione e ora la struttura può finalmente può contare su una sede completamente riammodernata con circa 400 metri quadrati di struttura, tre ambulatori, servizio triage, cioè selezione dei pazienti in base alla gravità della patologia, e quindi tempi d’attesa più brevi. La calca per riuscire a farsi visitare, con persone in fila per ore, costrette ad aspettare stipate in un buio corridoio con poche vecchie sedie di plastica è un brutto ricordo. Ora entrando nel nuovo pronto soccorso colpisce la presenza di una spaziosa camera calda per evitare che il paziente venga sottoposto a brusche escursioni termiche nel trasferimento in barella dall’ambulanza, e vicino un’area di decontaminazione dove c’è una pressione negativa che evita il contagio in casi particolarmente gravi. Ieri mattina, con l’apertura della nuova struttura, c’è stata una svolta che il territorio attendeva da anni, ma si tratta solo di un primo passo. E’ scattata, infatti, la seconda delle quattro fasi che porteranno, a dire della Asl entro settembre, al totale completamento dei lavori di ristrutturazione e alla piena operatività del pronto soccorso di Avezzano. Affinché il progetto sia concluso manca ancora l’attivazione dei posti di osservazione, il collegamento con il pronto soccorso del blocco radiologico e dell’area chirurgica già ristrutturati, la realizzazione dell’area verde per i casi lievi. Tutto ciò avverrà entro l’estate. Il grosso è fatto, ma l’intero progetto, costato  un milione e 391.000 euro, renderà la struttura all’avanguardia, capace di far fronte a nel migliore dei modi a qualunque tipo di emergenza. Il direttore generale della Asl Avezzano Sulmona L’Aquila, Giancarlo Silveri, ha espresso «grande soddisfazione per lo storico obiettivo raggiunto». «Dopo tanti anni», ha affermato il responsabile dell’unità di pronto soccorso, Franco Cardilli, «questo è il primo passo veramente importante verso un rinnovamento radicale. Gli impianti sono molto sofisticati e l’attrezzatura all’avanguardia. Sono convinto che i tempi per il completamento degli ultimi due step saranno rispettati».